Volalto, Babbi e Alfieri dicono addio alle rosanero

La squadra ha confermato la centrale Carmen Gagliardi

E’ stato bello incontrarsi, conoscersi, vivere insieme la fantastica stagione appena conclusa, poi, però, arriva il triste momento dei saluti. Le strade professionali si dividono, ci si lascia con il sorriso, ma anche con qualche lacrima per il reciproco affetto provato, ci si volta a salutarsi una ultima volta, poi le strade professionali riprendono il loro corso, bisogna camminare, impossibile fermarsi,  e chissà che un giorno queste stesse strade che oggi si dividono,  non arrivino un domani nuovamente a ricongiungersi.

Francesca Babbi e Virginia Alfieri, due assolute protagoniste della cavalcata rosanero verso la promozione nella massima serie, lasciano la Voallto. Addii dolorosi, visto il loro spessore umano e tecnico, addii dettati unicamente da questioni personali.

"Grazie per le emozioni che avete saputo regalarci, grazie per la vostra professionalità, per averci scelto, e per tutto quanto avete dato alla famiglia Volalto. Siete splendide protagoniste della nostra storia". Così il presidente rosanero, Agostino Barone, si congeda dalle oramai due ex volaltine.

“Grazie a tutti. E’ stato un anno bellissimo – il saluto della Babbi -  ora mi aspetta una nuova avventura che mi auguro possa donarmi pari soddisfazioni. In bocca al lupo Volallto, in bocca al lupo ragazze, onorate questa categoria che con tanto sacrificio abbiamo conquistato. Porterò sempre Caserta nel cuore”.

Parole sincere quella della ravennate che lo scorso autunno seppe incassare anche i pubblici complimenti del sindaco Del Gaudio per le splendide parole usate su facebook a difesa della nostra città. "Abbiamo conosciuto una persona speciale ed una grande atleta – spiega il ds volaltino Pasquale Moschetti –di lei la Volalto si ricorderà sempre , ha scritto con noi la storia di questa società. Un ringraziamento speciale perché nel settembre 2013 seppe accettare la mia proposta di venire  a giocare con noi. Mai la Babbi era ascesa sotto l’Arno. Quella scelta, alla fine ha dato ragione ad entrambi”.

Moschetti ha parole dolci e affettuose anche per Virginia Alfieri. "Grande atleta, persona speciale. La saluto con sincero affetto e la ringrazio per tutto quanto ha saputo dare in questa stagione- A lei va il ringraziamento e la riconoscenza di tifosi e dirigenti”.

Quella conclusa con il tripudio finale è stata una annata costellata da non poche vicissitudini e Virginia è stata brava a saper mantenere sempre diritto il timone delle emozioni. Con grinta talento e classe ha posto la sua preziosa firma sulla promozione in A2. Quelli di  Babbi e Alfieri non sono gli unici addii in casa Volalto. La società comunica, infatti, di aver interrotto la collaborazione con il tecnico Max Cucciniello ed il fisioterapista Maurizio Consales. Due ottimi professionisti i cui servigi sono risultati molto preziosi in questo campionato. Per tanti saluti, dobbiamo registrare, infine, una conferma: quella di Carmen Gagliardi. La centrale è figlia del progetto volaltino. I suoi sono progressi costanti e l’ottimo campionato appena concluso ne è stata una delle più concrete prove. “Sono felicissima per questa riconferma. Con la forza del lavoro, l’umiltà e la grinta mi impegnerò per essere all’altezza delle nuove sfide che ci attendono. Darò sempre il massimo per onorare questa maglia”.

Commenta su Facebook