Pasquale Casillo fa sul serio: pronto l'assalto alla Casertana

L'ex patron di Foggia ed Avellino starebbe accelerando i tempi per l'acquisizione del club del capoluogo. Il 'Re del grano' ha le idee chiare...
Tutto pronto per l'assalto. Altro che bufala! Pasquale Casillo fa sul serio. La Casertana è un suo chiaro obiettivo, a tal punto che in questi giorni ha continuato a lavorare sotto traccia per porre le basi dell'importante trattativa per il club del capoluogo. Insomma se una settimana fa si era parlato di un timido sondaggio tra amici, ora proprio con questi amici 'misteriosi' starebbe preparando l'assalto alla Casertana. GIORNI DECISIVI - Perchè proprio ora? Beh, le notizie confortanti che giungono da Roma circa un possibile ripescaggio dei falchetti avrebbe spinto il 'Re del grano' ad accelerare i tempi a tal punto che in queste ore si sarebbe tenuto un incontro importante (forse proprio all'ombra della Reggia), per definire le prossime mosse da porre in essere. In fondo di agganci in Terra di Lavoro all'ex patron di Avellino e Foggia non mancano di certo, e proprio questo starebbe facilitando l'iter. Sia chiaro, fino a questo momento non c'è stato nessuno contatto diretto con Sparaco, il quale sarebbe alquanto indispettito dalle tante voci e nomi che, fino ad oggi, non hanno trovato riscontro nella realtà. IL PROGETTO - Dire che Casillo abbia le idee chiare è poco: l'imprenditore avrebbe abbozzato già quello che sarebbe parte del suo staff nell'avventura rossoblu. Gigi Molino, ex attaccante di Benevento, Avellino e Real Marcianise, vestirebbe i panni di direttore sportivo, con al suo fianco un uomo navigato come Peppino Pavone, artefice del miracolo Foggia proprio nell'era Casillo. Un progetto importante che mirerebbe a portare Caserta in tre anni in C1. Per far questo si punterebbe sin da subito su calciatori importanti ed il primo nome che è circolato è quello di Cecere, portiere dell'Avellino, originario di Carinola. IN VISTA DEL 14 LUGLIO - Insomma nelle prossime ore potrebbero esserci interessanti sviluppi della vicenda, anche perchè il fatidico 14 luglio si sta ormai avvicinando. In tale data ogni dubbio verrà sciolto e le ipotesi lasceranno posto alla realtà. Fatto sta che nel caso in cui non dovesse arriva il ripescaggio, tutto si complicherebbe. Sempre che poi non si decida di dare l'assalto ad un titolo di D, come quello del Sant'Antonio Abate.
tags: Casertana

Commenta su Facebook