Gladiator, pari interno ma è primato

Il Gladiator finisce la partita in inferiorità numerica ma non basta per il Grottaglie e si chiude in pareggio

 

Il Gladiator impatta in casa contro il Grottaglie, mantiene l'imbattibilità e agguanta in testa alla classifica l'Ischia, che cade tra le mura amiche contro il Monopoli. I nerazzurri del presidente Luce raccolgono un punto d'oro contro una formazione che si è difesa per tutti i novanta minuti, concedendo pochi spazi ai sammaritani. Il tecnico Squillante, visti i numerosi infortuni che hanno colpito i classe 93', lancia dal primo minuto Attrice, che aveva esordito contro il Matera. Passando alla cronaca, prima azione da segnalare e subito la gara si mette in salita per i locali. Al minuto 8' Pinto lancia Radicchio, che sfrutta una indecisione della retroguardia sammaritana e trafigge Maiellaro. La risposta del Gladiator non tarda ad arrivare al 12' Manzo crossa per Bizzarro, la palla è lunga, ma il numero sette nerazzurro la mette in mezzo per Del Sorbo, che di testa non inquadra la porta. Pochi secondi dopo e i locali agguantano il pari. Manzo serve Leone che supera un avversario e da posizione defilata non sbaglia, realizzando il momentaneo 1-1. Al 18' ci prova ancora il Gladiator con una punizione di Manzo, ma Anastasia para. Cinque minuti dopo Borrelli serve Manzo, ma il folletto nerazzurro non inquadra lo specchio di porta. Quattro giri di lancette e Cristofaro sugli sviluppi di una punizione si trova a tu per tu con Maiellaro, ma è ottima la risposta dell'estremo difensore nerazzurro che salva i suoi. Al 31' è ancora Manzo a provarci con una punizione, ma la sua conclusione termina alta. La risposta ospite arriva al 36' con una punizione dalla distanza di Radicchio, ma Maiellaro para senza problemi. La ripresa si apre con la formazione del ds Governucci alla ricerca dalla vittoria. Al 50' ci prova Bizzarro, ma la sua mira è imprecisa. Sessanta secondi dopo il duo Manzo - Del Sorbo confeziona una palla gol, ma Anastasia para. Al 68' ancora Manzo su punizione, la mira è imprecisa. Due minuti dopo ancora il numero 10 nerazzurro pennella per Del Sorbo, ma la porta sembra stregata. Tre minuti e cambia il match, il Gladiator finisce il dieci per espulsione di Bizzarro. Il centrocampista sammaritano aveva protestato perchè a suo avviso, la precedente conclusione di Longo, era stata salvata sulla linea con un braccio. Al 78' è il Grottaglie a cercare il gol vittoria con Cristofaro, ma Maiellaro para e salva la sua porta anche tre minuti dopo sempre su Cristofaro. Nei minuti finali, nonostante l'inferiorità numerica il Gladiator prova a siglare la rete vittoria ma non ci riesce. Termina il match 1-1 con i sammaritani che possono sorridere considerato il passo falso dell'Ischia.

 

 

tags: Gladiator

Commenta su Facebook