Napoli: il primo acquisto sarà l'ala belga Dries Mertens

Primo colpo di mercato della società azzurra. L'ala sinistra proviene dal Psv Eindhoven

Nella settimana interamente dedicata alla presentazione in azzurro di Rafa Benitez potrebbe essere al contempo il primo colpo di mercato del Napoli. Si tratta dell'ala sinistra belga Dries Mertens che attualmente milita in Olanda nel PSV Eindhoven. Ad annunciare l'operazione che è andata a buon fine, l'agente del giocatore, Soren Lerby: "Posso affermarlo con certezza, Dries Mertens è un calciatore del Napoli. Gli avvocati stanno limando gli ultimi dettagli, ma l'operazione si può definire conclusa. Parliamo di un giocatore nelle ultime due stagioni capocannoniere del PSV nonostante giochi da trequartista. E' molto bravo in fase di impostazione e sa tirare i calci di punizione. Abbiamo scelto il Napoli poichè è un club molto importante e dalla grande storia, che ha subito mostrato grande interesse per Dries. Inoltre l'allenatore è non uno qualunque, Rafa Benitez, tecnico dalla grande esperienza che si è mostrato molto interessato all'allenare Mertens. Il ragazzo è molto felice per questo trasferimento, sa che può essere il salto di qualità che lo proietterà nel grandissimo calcio. Arriverò al più presto in città". Se l'agente non bastasse anche il Signor Mertens, papà del fuoriclasse, ha confermato il passaggio al Napoli, che avverrà concretamente quanto prima, probabilmente la settimana prossima.  "Mio figlio sarà a Napoli la settimana prossima e, anche se la fidanzata spingeva per Londra, mi ha confidato che quando chiama un club come il Napoli non ci si può pensare due volte. Avrà una grande occasione, giocare la Champions League sarà fantastico".

LA CARRIERA. Dries Mertens classe 1987, è un calciatore belga, ala sinistra del PSV e della Nazionale belga. Cresciuto nell'Anderlecht nel Gent, nel 2005 viene mandato in terza divisione dove raccoglie 15 presenze e 4 gol. Dopo un'ottima stagione, viene persino scelto come miglior giocatore della Derde Klasse nonostante la giovanissima età. Nel 2009 dopo 73 presenze e 28 gol nell'AGOVV Apeldoorn, viene acquistato dagli olandesi dell'Utrecht. Al primo anno segna 6 gol in 34 presenze, gli viene conferito il David di Tommaso-trofee come miglior giocatore dei biancorossi e si piazza al secondo posto dietro al Luis Alberto Suárez per il Calciatore olandese dell'anno rinnovando anche il contratto fino al 2014. Il 29 giugno 2011 però, si è trasferito al Psv Eindhoven insieme al talentuoso compagno di squadra Kevin Strootman per 13 milioni di euro.  Non si toglie il vizietto del gol segnando spesso e volentieri fino al 28 agosto, quando firma una tripletta nel roboante 6-1 contro l'Excelsior. Il 15 settembre debutta in Europa League segnando il gol vittoria contro il Legia Varsavia. Segna poi un poker nel 7-1 rifilato al Roda JC il 24 settembre. L'8 aprile segna il secondo dei tre gol che consentono al PSV di vincere la Coppa d'Olanda contro l'Heracles Almelo. Conclude la stagione con 33 presenze e 19 gol in campionato prima dell'imminente addio. Una carriera non da poco anche in Nazionale, dove fa il suo debutto il 9 febbraio 2011 contro la Finlandia. Era già stato convocato in precedenza per le gare di qualificazione all'europeo del 2012 contro Kazakistan e Austria ad ottobre 2010 ma solo da un anno a quaesta parte è diventato perno inamovibile del Belgio. Insomma, un calciatore di tutto rispetto che rientrava di diritto nella lista dei desideri di un esperto quale Rafa Benitez, primo tassello di un Napoli che si appresta ad adottare tanti cambiamenti e stravolgimenti tattici per interpretare al meglio lo spavaldo modulo 4-2-3-1.

 

Commenta su Facebook