Quinta sconfitta consecutiva. Il Martina Franca di misura al Bisceglia

Nonostante la sessione di mercato abbia portato a casa ben dieci nuovi uomini arriva ancora una sconfitta interna per l’Aversa Normanna di Romaniello.

Aversa - Ancora una sconfitta interna per l’Aversa Normanna di Romaniello. Nonostante l’arrivo di ben 10 uomini dal mercato di riparazione, al “Bisceglia” si impone un Martina Franca molto ben messo in campo da Bitetto che vince meritatamente nonostante l’inferiorità numerica partita dal 22’ del primo tempo per l’espulsione di Fiorentino.
La prima frazione di gioco è caratterizzata da un sostanziale equilibrio.  Nei primi minuti è l’Aversa che tenta di fare la partita con Vagner che detta le giuste geometrie alla squadra cercando le sponde dell’ariete Ercolano. Il Martina Franca risponde, invece, con l’individualità di Mangiacasale che più volte mette in difficoltà Avagliano suo diretto avversario sull’out destro.  L’episodio più importante del primo tempo, però, capita al 22’ quando Fiorentino viene espulso direttamente dall’arbitro per aver rifilato una gomitata all’attaccante aversano Peluso. Paradossalmente il Martina gioca meglio in 10 perché si chiude bene e riparte velocemente approfittando di un evidente calo mentale dell’Aversa Normanna.
La ripresa assume le stesse caratteristiche della fase finale del primo tempo. Nonostante gli ingressi di Giglio e Manco, con il passare dei minuti prevale su tutto l’organizzazione della squadra di Bitetto che non risente affatto dell’inferiorità numerica e inizia a macinare gioco su tutti i fronti, ma soprattutto sull’out destro dove Mangiacasale è in vera giornata di grazia. La buona vena dei gialloblù è premiata al 68’ con la rete del forte attaccante Gambino che sugli sviluppi di un calcio d'angolo trova la zampata vincente perché bravo a farsi trovare pronto sul primo palo.Sotto di una rete l’Aversa è incapace di reagire. Ancora una volta, purtroppo, la squadra normanna mostra tutti i suoi limiti caratteriali che la relegano in questo momento al penultimo posto in classifica. Uno dei più vivaci della squadra è Manco che ci prova un paio di volte dal limite dell’are di rigore. Infatti, al 74’ l’azione granata più pericolosa è proprio di Manco che riceve palla in area di rigore e va al tiro di destro, ma la palla esce toccando il palo alla destra di Perina. Il Martina Franca si difende bene e non scompone il suo assetto tanto che Bitetto opera solo 2 sostituzioni. Nelle ultime 11 gare l’Aversa Normanna ha totalizzato 9 sconfitte e 2 pareggi; la vittoria manca dall’11 Novembre 2012 quando la squadra di Romaniello si impose per 1-0 sul Teramo:  questi numeri, purtroppo, la dicono lunga sulla brutta situazione di classifica dell’Aversa.


AVERSA NORMANNA (4-3-3): Gragnaniello; Fricano, Avagliano, Vagner, Castaldo, Bova; Ercolano, Marano (46’ Manco); Pizzi (46’ Giglio), Peluso, Ricci (60’ Gesuele). A disp. Esposito, Giordani, Visone, Gagliardi. All. Romaniello
MARTINA FRANCA (4-2-4): Perina; De Lucia, Tundo, Filosa, Gambuzza; Fiorentino, Mangiacasale (87’ Memmola); Scarsella, Gambino, Anaclerio (76’ Provenzano), Petrilli. A disp.: Lapadula, Bagaglini, Rana, Ancora, Di Dio. All. Bitetto
ARBITRO:  Cristian Brasi di Seregno. Assistenti: Stefano ed Andrea Cordeschi, entrambi della sez. di Isernia.
RETE: 68’ Gambino (MF)
NOTE: Giornata nuvolosa, terreno in imperfette condizioni, spettatori 400 circa, con sparuta rappresentanza ospite. Ammoniti:  Gambino (MF), Castaldo (AN), Vagner (AN), Fricano (AN), Anaclerio (AN), Mangiacasale (MF), Provenzano (MF). Espulso al 22’ Fiorentino (MF) per gioco scorretto. Angoli: 4-5. Recuperi: 2 ’pt; 3‘st. 

Commenta su Facebook