Casertana, finalmente ci siamo: fra qualche ora Bizzarro e Sparaco saranno faccia a faccia

Dopo gli inevitabili alti e bassi della trattativa, ora i due presidente si siederanno attorno al tavolo per decidere il futuro del club rossoblu e della Prima Divisione
E’ giunto ormai il giorno della verità. Nel pomeriggio alle ore 14:30 Carlo Sparaco incontrerà il presidente del Real Marcianise Salvatore Bizzarro. Niente Comune, per evitare che le giustificate pressioni della piazza incidano sull’andamento del faccia a faccia. In piazza Vanvitelli ci si presenterà soltanto ad accordo formalizzato per ricevere la benedizione' del sindaco. Nelle ultime ore tra i tifosi si era fatta largo la paura. L’incontro di ieri pomeriggio tenuto da Sparaco con Di Stanislao, Verazzo e Roviello aveva spiazzato tutti. Per quale motivo incontrare la cordata rossoblu se con Bizzarro era stato già trovato un accordo? Difficile dare una risposta a questo interrogativo. Un semplice ‘passaggio’ dovuto o qualcosa di più? Soltanto Sparaco può saperlo. Fatto sta che all’incontro che si terrà nelle prossime ore dovrebbe prendere parte soltanto Sparaco. Il costruttore marcianisano lo scorso martedì aveva raggiunto telefonicamente un accordo di massima con Bizzarro. Aveva giocato un ruolo fondamentale la volontà reciproca di non far sfumare un’occasione di questo tipo. Da un lato la volontà di Sparaco di regalare un sogno ai tifosi della Casertana e la consapevolezza che ridi sputare un campionato di D avrebbe un sapore dell’ennesima batosta, dall’altro non solo la volontà di restare nel calcio, ma anche la certezza che il fallimento del trasferimento del titolo avrebbe fatto estinguere un vero e proprio patrimonio. Ebbene nel pomeriggio finalmente si arriverà ad una svolta. Sparaco e Bizzarro si troveranno per la prima volta faccia a faccia dopo quanto accaduto lo scorso lunedì. Come andrà finire? Basta aspettare ancora qualche ora e sperare che la parti tengano fede a quanto stabilito nel confronto telefonico di martedì.
tags: Casertana

Commenta su Facebook