Real Marcianise, il Comune getta la spugna: “Nessun imprenditore intenzionato a rilevare il club”

Il vertice tenutosi questa mattina presso la casa comunale è servita soltanto a prendere atto ancora una volta della mancanza di alternative a Salvatore Bizzarro
Il futuro del Real Marcianise si fa sempre più denso di nubi. Bizzarro non ne vuole sapere di continuare la sua avventura nel mondo del calcio ed è pronto a passare la mano. Il paradosso, però, vuole che non ci sia alcun imprenditore intenzionato a rilevare il club. L’ennesima conferma è giunta questa mattina quando il vertice tenutosi in Comune tra l’Amministrazione e il presidente Bizzarro è servito soltanto a sottolineare l’assenza di alternative. IL COMUNICATO STAMPA – Questa la nota diramata dal Comune di Marcianise: “Nonostante i numerosi tentativi, l’amministrazione comunale rende noto che non vi sono soggetti disposti a rilevare, e dunque a condurre, la squadra del Real Marcianise da soli, mentre pochi ed insufficienti sono quelli interessati ad una eventuale cordata. A tale conclusione si è giunti dopo un nuovo vertice sull’argomento, tenutosi nella mattina di lunedì oggi presso la casa comunale, ed al quale hanno preso parte il sindaco Antonio Tartaglione, l’assessore allo Sport Gerardo Trombetta, ed il patron dimissionario Salvatore Bizzarro. Quest’ultimo è stato accompagnato da uno staff tecnico. L’auspicio, condiviso da tutti gli amministratori, è che, nonostante le difficoltà emerse, il presidente Bizzarro riveda le sue posizioni, iscrivendo la squadra al campionato, e continuando così a mantenere vivi i fasti della Marcianise sportiva”

Commenta su Facebook