Il miracolo di Boccolini si compie, Real Marcianise matematicamente salvo

Battuta a domicilio la Spal grazie alle reti di Tomi, Poziello e D'Ambrosio. I gialloverdi conservano per il secondo anno di fila la Prima Divisione
SPAL-REAL MARCIANISE 2-3 SPAL (4-4-2): Capecchi; Ghetti, Cabeccia, Lorenzi, Zamboni (31' st Bortel); Bedin, Schiavon, Quintavalla, Rossi (10' st Meloni); Bazzani (28' st Marongiu), Cipriani. A disp.: Ioime, Licata, Pedruzzi, Laurenti. All.: Notaristefano REAL MARCIANISE (4-3-3): Fumagalli; Ciano, Tomi, Filosa (35' pt Murolo), Porpora; Alfano, D'Ambrosio, Romano; Manco (47' st Tedesco), Galizia (31' st Piscitelli), Poziello. A disp.: Mezzacapo, D'Apice, Di Napoli, Della Ventura. All.: Boccolini ARBITRO: Ceccarelli di Terni Guardalinee: Pignone e Duccio RETI: 12' pt Tomi (R), 19' pt Cipriani (S), 4' st Poziello (R), 9' st D'Ambrosio (R), 19' st Cipriani (S) NOTE: Espulsi: 36' st Poziello (R) per somma di ammonizioni e al 42' st Ioime (S) dalla panchina per frasi offensive contro l'arbitro. Ammoniti: Rossi e Quintavalla (S), Tomi (R) Il miracolo si è compito. Real Marcianise matematicamente salvo a una giornata del termine del campionato. Un traguardo fino a qualche mese fa che sembrava una chimera e che invece ora è realtà. Il miracolo è firmato da Gigi Boccolini, capace di rimediare ai tanti errori di inizio stagione e di rimettere insieme i cocci di una squadra che sembrava rassegnata al tracollo. La vittoria di Ferrara contro la Spal è l'ennesima perla di questo finale di stagione. Verona, Ternana e ora anche la Spal ko. E pensare che sono stati persi tanti punti in gara in cui i gialloverdi avrebbero meritato molto di più. Insomma il Marcianise ha dovuto lottare contro tutto e tutti, ma alla fine è riuscito a centrare un traguardo insperato. La Prima Divisione (noi amiamo chiamarla ancora C1) resta a Marcianise, scusate se è poco... LA GARA – Il Real Marcianise parte subito bene confermando la vivacità evidenziata nell'ultimo mese. Poziello e Manco ancora protagonisti con una prestazione d'applausi. I gialloverdi passano in vantaggio dopo appena dodici minuti. Ancora sugli scudi Tomi, il calciatore più in forma del momento. L'esterno mancino scocca il tiro dalla distanza che viene deviato da Schiavon e poi termina in rete. Doccia gelata per la Spal. I padroni di casa provano a reagire, ma il tiro di Bazzani non crea problemi a Fumagalli. Al 19' arriva il pari della Spal: Cipriani serve Rossi e quest'ultimo non fallisce. Ma il Marcianise è più vivo che mai e al 42' si rifa vivo con Manco, ma Capecchi risponde presente. La ripresa si apre con il nuovo vantaggio del Marcianise. A firmare il 2-1 è Poziello con un delizioso pallonetto. Al 9' D'Ambrosio arrotonda il risultato su assist di Manco. Sotto di due reti la Spal si lancia in attacco con la forza della disperazione. Dieci minuti e la squadra di Ferrara trova la rete di Cipriani che ridà senso ai minuti finali. I gialloverdi provano a spingere nuovamente e al 21' si fanno vivi con un tiro di Romano dalla distanza su sui Capecchi si supera deviando in angolo. Alla mezz'ora Fumagalli tiene in piedi il vantaggio respingendo il tiro di Quintavalla. Al 36' Real in dieci per la seconda ammonizione rifilata a Poziello. Al 38' la Spal trova la rete con Cipriani, ma il direttore di gara annulla tra le proteste dei padroni di casa. Finisce 3-2 e il Marcianise è matematicamente salvo.

Commenta su Facebook