Campionato Berretti. L’Aversa Normanna cade col Napoli nel finale

I granata devono arrendersi con il risultato di 2-3. Decisiva la rete messa a segno da Federico all’85’. Per i normanna in rete Damiano e Pisani
AVERSA NORMANNA-NAPOLI 2-3 AVERSA: D’Agostino, Costanzo, Martucci, Romano (41’pt Sorrentino), Garofalo, De Cola, Pisani, Vecchione, Puca (8’st Damiano), Angrisano (15’st Biondi), Salve. A disp: Mataluna, Capasso, Lo Iacono, Napoletano. All. Fabozzo. NAPOLI: Crispino, Diana, Esperimento, Esposito (28’st Maiello), Di Donna, Laezza, Elegibile (28’st Federico), Pesce (15’st Savarise), Romano, Simeri, D’Andrea. A disp: D’Antonio, Capogrosso, Iattarelli, Calenda. All. Mollo. Arbitro: Aliberti di Salerno RETI: 3’pt Romano (N), 40’pt Di Donna (N), 16’st Damiano (A), 26’st Pisani (A), 40’st Federico (N). AMMONITI: Angrisano (A), Napoletano (A), Sorrentino (A), Esposito (N), Laezza (N), Maiello (N), Savarise (N). Espulsi: al 38’st Garofalo (A) per doppia ammonizione, al 43’st Vecchione (A) per proteste. NOTE: Spettatori 500 circa. Angoli 8-4 per l’Aversa. Recupero: 1’pt; 5’st. Al comunale di Lusciano passa il Napoli che con tre capovolgimenti di fronte in tutta la partita ottiene il massimo risultato nonostante le capacità, il gioco ed il cuore messi sul rettangolo di gioco dall’Aversa Normanna superata da un atteggiamento irruento ed ai limiti della sportività dei giocatori in campo, molti dei quali, a differenza di quelli granata, graziati. Nella cronaca mai sarà menzionata la direzione di gara sulla quale, per evitare di incappare in errori superficiali, non ci sarà espressione. Partiamo, dunque, con la cronaca del match. A 3’ dal fischio d’inizio la formazione azzurra va in vantaggio con un tap-in vincente di Romano. Il vantaggio napoletano non sta bene ai granata che cingono d’assedio l’area avversaria con molte azioni pericolose. Al 21’pt Salve sfiora il pari con un colpo di testa che termina a lato. 2’dopo anche Garofalo ci prova ma anche il suo colpo di testa è out. Al 26’pt tocca ad un tiro di Martucci bloccato da Crispino. Dopo un tempo praticamente passato a guardare al 40’pt il Napoli raddoppia con Di Donna che sottoporta infila in rete. Nella ripresa nulla cambia con i granata ancora sugli scudi. Si parte al 4’st con un tiro di Pisani cui la traversa nega la rete. 10’dopo Angrisano lancia per Sorrentino che viene anticipato dall’estremo difensore azzurro prima di battere a rete. 1’dopo un pallonetto di Salve finisce poco alto mentre 1’dopo Damiano, con un gran gol di testa su cross dalla sinistra, accorcia le distanze da vero attaccante. La rete granata invoglia ancor di più i ragazzi all’impresa che si concretizza al 26’st con Pisani che sfrutta al meglio una punizione di Costanzo e pareggia di testa. La formazione di mister Fabozzo non è paga e davanti ad un pubblico esaltato dall’impresa continua a macinare gioco. Al 32’st Salve prova ancora a beffare Crispino con un pallonetto che non ha miglior sorte di quello precedente. 2’dopo è ancora il bomber granata a sfiorare la terza segnatura con un tiro dalla distanza che quasi lambisce il palo. 6’dopo l’Aversa resta in dieci per l’espulsione di Garofalo, roccioso difensore centrale, cui viene comminato il secondo giallo del match dopo un intervento lieve. Al 40’st, in dieci, arriva la terza rete del Napoli. D’Agostino è splendido nell’intervenire per due volte, la prima con una mano e la seconda con un piede, ad anticipare Romano involato a rete. Dopo i due interventi i granata sono sfortunati poiché la sfera arriva di nuovo al numero nove azzurro che crossa in area dove c’è Federico che sbuca e realizza. Il finale è infuocato con l’Aversa Normanna che guarda solo alla porta avversaria ed è ancora sfortunata al 46’st, dopo essere rimasta in nove per l’espulsione di Vecchione, quando coglie la traversa con una punizione di Costanzo. Al 49’st l’ultima azione è di Martucci che su punizione serve Salve il cui colpo di testa viene bloccato da Crispino. E’ l’ultima azione del match che si conclude con il triplice fischio finale, amarezza per i granata ma tanti tanti applausi dal pubblico locale per i giocatori di mister Fabozzo che avrebbero davvero meritato, con i fatti e sul campo, la vittoria.

Commenta su Facebook