Il derby è bianconero. La Juve trionfa su Napoli

La Decò Caserta acciuffa il successo all’overtime, dopo un match emozionante

Caserta - E’ un derby che mancava da molto tempo quello tra Napoli e Caserta. Le vicissitudini delle due campane hanno portato il derby nelle minors, ma il match è ugualmente importante. Coach Oldoini si affida a Ciribeni, Bottioni, Hassan, Rinaldi e Dip. Hassan preme subito sull’acceleratore; Malagoli gli risponde ma i bianconeri sfruttano le lacune difensive dei partenopei e, nel finale della prima frazione, tenta il primo allungo (13-20). Rinaldi e Ciribeni segnano in avvio di ripresa e Caserta vola sul +16. Napoli non riesce e trovare la via del canestro né contromisure per limitare i rivali. Molinari fa 1/2 ai liberi e smuove il tabellone per i suoi ma Petrucci risponde subito. Napoli però è tornata con la testa nella partita e prova a risalire, aumentando l’intensità difensiva e trovando la mano calda di Guarino (27-34). Molinari intimorisce i casertani che sono costretti al time out. Si va all’intervallo lungo sul 34-38, con Napoli in rimonta e la Decò in affanno.

Ciribeni e Dip pungono in avvio di ripresa ma Napoli non molla e rientra in scia. Prima una tripla di Di Viccaro e poi due liberi di Dincic consentono ai padroni di casa di rientrare a -1 (45-46). Biagio Sergio non ci sta e trascina i suoi con 8 punti in un amen. Malfatti segna da sotto per il -4 (51-55). Un tiro in sospensione di Bottioni fissa il punteggio sul 51-57 alla fine del terzo quarto. Una tripla di Di Viccaro ed un canestro di Guarino spaventano la Juve che ricorre al time out (56-58). Rinaldi prova a scuotere i suoi e Petrucci schiaccia il +6 (58-64); stavolta sono i biancoazzurri a ricorrere alla sospensione. Dincic da tre e Guarino con un gioco da tre punti impattano il match (68-68). Gli ultimi due minuti sono in apnea. Sergio segna in sospensione e Milani gli risponde (66-66). Hassan segna ma per gli uomini in grigio è passi. Dopo il time out, Dincic segna da sotto per il +2 Napoli a 15 secondi dalla fine). Sergio non riesce a trovare il canestro e Casera commette dallo su Milani che fa 1/2 e mette al sicuro il risultato. Ciribeni sbaglia dalla lunetta e Rinaldi trova la tripla che manda tutti all’overtime (69-69). Di Viccaro apre il supplementare e Caserta non segna più. La tripla di Milani fa sprofondare la Decò a -5 (2:24 dal termine). Rinaldi e Guarino segnano dalla lunetta. Gallipò trova finalmente il tiro dalla lunga distanza, dopo l’errore di qualche secondo prima (76-74). Petrucci lo imita ed i bianconeri rimettono la testa avanti (76-77 con 1:18 sul cronometro). Gallipò fa solo 1/2 ai liberi e Sergio manda in lunetta lo spauracchio Dincic a sei decimi (76-78). E’ 0/2, il derby parla casertano. Finisce 76-78. Caserta spreca il vantaggio iniziale, e non è la prima volta che accade questa stagione, e perde freddezza e concentrazione nel finale tirato. Dincic realizza canestri chirurgici ma Rinaldi pesca il jolly da tre. La Juve con il cuore e con le triple si riprende un derby che stava sfuggendo di mano e festeggia in testa alla classifica. (Foto A. Fiacco)

Commenta su Facebook