La Dinamo passeggia a Caserta, stracciata la Otto

Cala il sipario sul campionato di basket della Juvecaserta e l'ultima recita non è stata un successo

 

Cala il sipario sul campionato di basket della JuveCaserta. L'ultima recita non è certo un successo. La larga vittoria del Banco Sardegna di Sassari al Pala Maggiò porta la firma di Travis e Drake Diener. I terrebili cugini fanno registrare 14 punti per Travis e 19 per Drake. Per i bianconeri, l'ultimo ad ammainare la bandiera è il 'solito' Andre Smith, in lotta per il titolo di capocannoniere con Coleman di Biella. L'americano saluta Caserta con 18 punti e 7 rimbalzi. Si apre ora la lunga estate bianconera dalla quale si attende la certezza sul futuro del club.

I Quintetti:

Otto Caserta: Collins, Bell, Maresca, Smith, Stipanovic.

Banco Sardegna Sassari: T. Diener, D. diener, Easley, Hosley, Plisnic.

CRONACA:

L'avvio è tutto di marca biancazzurro. I sardi volano sul 14-4 in pochi minuti grazie alle qualità balistiche di Plisnic ed Hosley. La Juve reagisce con Stipanovic ma ancora Hosley, da oltre l'arco, mantiene  a distanza i bianconeri (13-22). Smith prova a dare una scossa ai suoi ma la Dinamo tiene saldi i nervi e, complice un 6/10 da tre, chiude la prima frazione sul 21-30.

Il secondo quarto diventa il regno dei cugini Diener che mettono in scena uno show fatto di tiri da tre, canestri spettacolari e assist per i compagni. La Otto si ritrova a -13 con il solo Andre Smith ad opporre resistenza (29-42). Il tempo scorre via tra gli innumerevoli tentativi da tre degli ospiti e la voglia di Doornekamp e Smith di riprendere il match. Le squadre vanno al riposo sul 39-48.

Il trend non cambia neanche nella terza frazione. I bianconeri faticano a trovare la via del canestro e la Dinamo prosegue il bombardamento. A metà del quarto, il vantaggio di Sassari è sempre in doppia cifra (46-58). La difesa Juve è piuttosto molle e consente agli isolani di prendere il largo (50-70 alla fine del terzo quarto).

Gli ultimi dieci minuti sono puro garbage time che servono alla Dinamo per tirare il fiato in vista della post season ed alla Juve per consentire a Smith di raggiungere quota 18 punti. Finisce 69-95 tra gli applausi scroscianti del pubblico di casa che onora così il gruppo allenato da Sacripanti che ha conquistato la salvezza.

CONFERENZA STAMPA:

Sacripanti: “Sulla partita, siamo arrivati molto scarici. Abbiamo spremuto questi giocatori per tutto l'anno e giocare contro Sassari senza energia, è la peggior squadra da affrontare. Smith non avrebbe dovuto giocare a causa di un versamento al ginocchio. In generale, questo gruppo ha affrontato mille difficoltà fiische e siamo arrivati alla fine con molta difficoltà. Infine voglio ringraziare tutta la società ed allo staff tecnico che hanno svolto un grandissimo lavoro al mio fianco. Senza piaggeria, voglio ringraziare questo pubblico, il miglior giocatore in campo per tutta la stagione. Ci hanno sempre sostenuto e ci sono stati vicini sempre anche oggi che abbiam perso di quasi trenta punti. Siamo arrivati al nostro obiettivo, la salvezza, ci siamo tolti qualche bella soddisfazione ed abbiamo ridotto il passivo societario in vista del futuro. Ringrazio anche la stampa che ci è stata vicina e che non è andata contro la stampa. Siamo andati tutti insieme con l'obiettivo comune”.

Sacchetti: “Abbiamo fatto molto canestro e abbiamo creato subito un bel divario. A questo punto siamo o quarti o quinti in griglia play-off  e ci giochiamo le nostre carte. E'stata una grande stagione, il bilancio è più che positivo“.

 

OTTO CASERTA – BANCO SARDEGNA SASSARI  69-95 (Parziali: 21-30; 39-48; 50-70)

OTTO CASERTA: Maresca 13, Kudlacek 4, Righetti 5, Marzaioli 0, Collins 8, Smith 18, Stipanovic 8, Bell 8, Moretti n.e., Cefarelli 0, Loncarevic n.e., Doornekamp 5. All. Sacripanti.

BANCO SARDEGNA SASSARI: Metreveli 14, Binetti 0, Hosley 14, Devecchi 4, Diener T. 14, Sacchetti 1, Plisnic 18, Diener D. 19, Vanuzzo 3, Pinton 4, Easley 4. All. Sacchetti 

ARBITRI: Facchini, Quacci, Bettini

Spettatori: 3.591. Incasso: € 16.260,00

Commenta su Facebook