Juve, il 'terrificante' Sosa ed i punti deboli bianconeri

Il Buono, il Brutto e il Cattivo della sfida tra la Umana Reyer Venezia e la Pasta Reggia

Caserta - Il Buono. Una vittoria sfiorata, accarezzata e poi sfuggita per un soffio. La Juve gioca con autorità al Taliercio e prova a scavare un solco nella prima metà di gara ma gli oro-amaranto rientrano ed allungano il match fino al supplementare. Tutta l'esperienza di Venezia esce fuori nei minuti decisivi dei due overtime e non basta uno straripante ed incontenibile Sosa ad evitare la sconfitta. Il play bianconero mette paura ai rivali con 38 punti (4/9 da tre), 6 assist, 5 rimbalzi e 31 di valutazione. Leadership, responsabilità nei momenti caldi ed un talento terrificante, quasi quanto un racconto gotico dell'omonimo poeta statunitense. Edgar Allan Poe.

Il Brutto. Difficile restare scontenti del gioco della Pasta Reggia. I bianconeri hanno tenuto testa ad una delle squadre più in forma del campionato, progettata per vivere nella parte alta della classifica. Uscire sconfitti dopo due supplementari e dopo una buona prova lascia, quindi, solo tanta amarezza. Il punto debole dell'anno sono i rimbalzi concessi agli avversari ed i numeri parlano chiaro: 24 rimbalzi offensivi concessi, oltre ai 31 difensivi. La Reyer ha avuto ben 95 tiri, segno evidente di secondi e terzi possessi sfruttati. Il dato deve preoccupare e spingere coach Dell'Agnello a limare i difetti ma, quello maturato a Venezia non è certo un naufragio. Laguna blu.

Il Cattivo. Dopo l'exploit delle prime giornate ed un rendimento mediamente alto, negli ultimi quattro turni il contributo di Olek Czyz è stato deficitario: 2 punti e 4 rimbalzi contro Trento, 6 + 2 contro Cantù e 0 + 2 nel successo ottenuto contro Capo d'Orlando. Nella sconfitta di Venezia, il polacco ha confermato il trend negativo con 8 punti, ma solo 1/2 dal campo, e 2 rimbalzi. La riscossa della Juve sotto le plance parte anche da un apporto più consistente da parte sua. I tifosi attendono di rivedere la sua caparbietà, grinta e cattiveria, ben consapevoli che gli imprevisti e le situazioni spiacevoli possono ostacolare il percorso. Czyz happens. (Foto A. Fiacco)

Commenta su Facebook