Inarrestabile Juve Caserta. Anche Capo finisce al tappeto

Sesto successo per i bianconeri che fanno esaltare i tifosi

Caserta - Sesta vittoria in otto gare per la Pasta Reggia Caserta, che al PalaMaggiò supera 91-86 l’Orlandina di coach Gennaro Di Carlo. Ritmo elevato in avvio, con la Betaland che soffre l’atletismo bianconero nel pitturato. Archie tiene a galla gli ospiti, che girano palla in maniera fluida e mantengono l’equilibrio: 25-20 al primo break. Nella seconda frazione il punteggio resta alto, con i canestri di Watt e Putney che spingono i padroni di casa. L’Orlandina non molla e con un buon break pareggia a quota 34. Dopo il time-out di Dell’Agnello, la Pasta Reggia ritrova una buona difesa e preme sull’acceleratore con Sosa: all’intervallo il tabellone recita 47-38. Nella ripresa Caserta si smarrisce. Archie e Fitipaldo guidano gli ospiti fino al sorpasso. La terza frazione si spegne sul 58-59. E’ Marco Giuri a spezzare la partita: due bombe in fila del capitano riaccendono il palazzetto. Cinciarini imita il compagno e la Pasta Reggia scappa via. Non riesce l’assalto finale all’Orlandina, priva di Archie (uscito al 30° per falli). Termina 91-86. (Foto A. Fiacco)

Pasta Reggia Caserta: Sosa 21, Cecere ne, Cinciarini 12, Putney 17, Gaddefors 5, Jackson 3, Giuri 12, Bostic 4, Cefarelli ne, Metreveli 2, Czyz, Watt 15. All. Dell’Agnello

Betaland Capo D’Orlando: Galipò ne, Munafò ne, Pepic 8, Fitipaldo 12, Iannuzzi 14, Laquintana 6, Perl ne, Nicevic ne, Delas 11, Diener 18, Archie 13, Stojanovic 4. All. Gennaro Di Carlo

Commenta su Facebook