Imbattibile Milano. La Juve Caserta esce sconfitta dal Forum

Gli uomini di Dell’Agnello subiscono un ‘ventello’ dalla corazzata EA7

Caserta - L’Emporio Armani capolista ospita una Pasta Reggia carica di fiducia per l’ottimo avvio di campionato ma consapevole della forza delle ex scarpette rosse. Coach Dell’Agnello schiera il quintetto collaudato con Sosa, Bostic, Gaddefors, Putney e Watt. Jasmin Repesa risponde con Hickman, Dragic, Abass, Pascolo, Raduljica. Ritmi altissimi in avvio, la Juve tenta di limitare la potenza di fuoco meneghina con la zona 3-2 ed una buona aggressività non impediscono a Dragic di affondare più volte; Watt gli risponde con la stessa moneta ma un lay up di Abass costringe i viaggianti al time out (16-12). Dell’Agnello inserisce Czyz e Metreveli ma l’attacco dei bianconeri si infrange contro il muro milanese. Abass (10 punti nei primi 10 minuti) e McLean perfezionano un break di 17-0 ed il primo quarto termina sul 28-12. E’ un canestro di Watt ad aprire la seconda frazione e ad interrompere l’emorragia bianconera. Simon e McLean sono inarrestabili, Milano fa girare la palla e sfrutta la superiorità atletica e tecnica. Per la Pasta Reggia c’è l’energia di Watt sia in attacco che in difesa (37-21). Bostic scalda la mano ma Raduljica è spettacolare e Milano riallunga (43-29). Caserta attacca meglio rispetto al primo quarto ma i padroni di casa si compattano attorno ad Abass (49-32). Due triple di Pascolo e Sanders chiudono la prima metà di gara sul 55-36.

Pascolo e Raduljica aprono al ripresa ma Watt prova a contrastare l’onnipotenza dei rivali con una performance di qualità, soprattutto nella metà campo offensiva. Dragic e Raduljica spengono gli entusiasmi portando Milano sul +20 (65-45). Bostic e Czyz si infiammano e sfruttano una buona trance agonistica di squadra frutto di un’ottima circolazione di palla. Stavolta è Repesa a correre ai ripari (67-55). McLean e Kalnietis togliono le castagne dal fuoco ai compagni ma Caserta ha alzato il proprio livello di gioco, soprattutto nella metà campo difensiva e rosicchia punti a Milano. L’ottimo terzo quarto premia i bianconeri (74-61). L’EA7 mette le cose in chiaro in avvio di quarto periodo di gioco e, con McLean e Sanders prova a mettere fine all’incontro (82-65). Repesa vede la linea del traguardo vicino e fa ruotare i suoi, inserendo Fontecchio e Cerella. Gli ultimi minuti sono solo garbage time. Finisce 100-80. Troppo forte Milano per una Pasta Reggia che pure ha messo in mostra un discreto gioco soprattutto nel secondo e nel terzo quarto quando, con buona circolazione ed intensità difensiva era riuscita a risalire fino al -11. Dell’Agnello si gode Watt, autore di 22 punti e 29 di valutazione e può pensare al prossimo impegno casalingo contro Trento. (Foto A. Fiacco)

 

PASTA REGGIA JUVE CASERTA – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 100-80

Parziali: (28-12; 55-36; 74-61; 100-80)

Commenta su Facebook