Presentato l'Adn Swim Project 2.0, testimonial d'eccezione Massimiliano Rosolino

Il nuotatore napoletano in mattinata si era allenato al fianco dei campioni di ADN allo Stadio del Nuoto di Caserta

Presentato presso la Sala Giunta della Provincia di Caserta, l’ADN Swim Project 2.0. L’incontro, moderato da Lia Capizzi, giornalista e noto volto di SkySport24, è stato l’occasione per presentare il nuovo staff che lavorerà per ottimizzare ed elevare il proprio standard tecnico ed organizzativo in vista di Rio 2016 e Tokyo 2020. La conferenza, raccontata con foto e post in diretta sui profili facebook e twitter ufficiali di ADN dal nuovo Social Media Manager Giuseppe Garofalo, è stata aperta dal Presidente della Provincia di Caserta On. Domenico Zinzi che davanti alle telecamere di Swimbiz ha raccontato i motivi che legano il progetto ADN al territorio casertano. Di grande impatto emotivo e' stato l'intervento del Presidente del Coni Giovanni Malagò, graditissimo ospite, che ha elogiato il progetto di ADN ed in particolar modo il presidente ed head coach Andrea Di Nino, invitando anche altre realtà dello sport italiano a prendere il modello ADN come esempio da seguire. Quasi commosso Andrea Di Nino, che non poteva festeggiare meglio il suo 42esimo compleanno, ripercorrendo con grande entusiasmo i 9 anni di storia del progetto, ma ben consapevole e motivato di quanto sarà stimolante lavorare su questa seconda fase con l'obiettivo primario della crescita organizzativa e tecnica favorita dalla fattiva collaborazione di realtà come LGL San Leucio ed AGIS, che permettono agli atleti di allenarsi con la massima serenità e qualità nelle diverse piscine del territorio casertano. I nuovi progetti di marketing e di comunicazione sono stati l'oggetto dell'intervento del Direttore Generale di ADN Marco Aloi, che dopo le esperienze pregresse ad alto livello nell'atletica leggera e nella pallacanestro, ha sposato con sempre più entusiasmo la filosofia ADN, annunciando molte novità di carattere mediatico e svelando in anteprima la notizia che Andrea Di Nino sarà l’unico tecnico italiano convocato per la terza edizione del Convegno Mondiale della Fina che si terrà a Doha in occasione dell’edizione 2014 della rassegna iridata di nuoto in vasca corta, intervenendo sul tema "Science and Innovation of Sprint Coach". Molto apprezzato dalla platea presente, l'intervento della guest star di giornata, Massimiliano Rosolino che in mattinata si era allenato al fianco dei campioni di ADN allo Stadio del Nuoto di Caserta, che ha sottolineato l’innovazione e l’importanza del progetto di Andrea Di Nino. A seguire la presentazione del team e dello staff da parte di Apostolis Tsagarakis, ambasciatore del progetto 2.0 nel mondo, che ha sottolineato i profili del nuovo gruppo di atleti, guidati dal bronzo europeo Andrey Govorov e dal suo neo compagno di squadra in ADN, il russo Oleg Tikhobaev, secondo recentemente in Coppa del Mondo ad Honk Hong. Il dibattito è stato inoltre alimentato dagli interessanti interventi da parte di Umberto Dalla Pozza, sports marketing manager di Arena International, che ha sottolineato quanto sia importante per l’azienda Arena, leader mondiale nel settore, la collaborazione con ADN, e del giornalista Christian Zicche, direttore dell'autorevole testata on line, Swimbiz. Erano presenti all’incontro anche Carlo Palmieri, vice presidente del gruppo Carpisa Yamamay, Gianandrea De Cesare, proprietario della Sidagas Basket Avellino, Francesco Gervasio, ex presidente della Juvecaserta, Marco Atripaldi, attuale general manager della Juvecaserta, ed il metodologo del nuoto italiano Paolo Penso.

Commenta su Facebook