Aikido compie 10 anni: a Caserta si festeggia con teatro, musica e arti marziali

Appuntamento domani alle ore 17 nella sede di via degli Antichi Platani

Sono trascorsi dieci anni da quando il Maestro Danilo Manodoro, 4° dan dell'Aikikai d'Italia e di Tokyo, assistente dell'indiscusso riferimento mondiale dell'Aikido Tada Hiroshi, è arrivato a Caserta per diffondere l'insegnamento dell'Associazione Italiana di Cultura Tradizionale Giapponese “Aikikai d'Italia” (dal 1976, riconosciuta Ente morale con Decreto del Presidente della Repubblica, “per i suoi alti meriti educativi”).

Per festeggiare il decennale dell'evento, il prossimo 30 marzo, con inizio alle ore 17:00, si terrà a Caserta – nella sede di Via degli Antichi Platani 1, angolo Piazza della Seta, a San Leucio -  una dimostrazione di arti marziali che sarà seguita dalla esibizione di noti attori di teatro e musicisti. Al termine sarà offerto un buffet. L'ingresso è gratuito. Questo il denso programma della serata:

  • Il M° Lucio Maurino, 5°dan di karate, casertano, pluricampione del mondo e già capitano della nazionale italiana, attuale allenatore della nazionale giovanile, eseguirà dei “kata” (forma) ed un combattimento;
  • il M° Luca Ungaro, di Roma, eseguirà una dimostrazione di “Iaido”, l'antica disciplina di estrazione della spada giapponese;
  • il M° Danilo Manodoro e i suoi allievi eseguiranno esercizi di respirazione e di concentrazione finalizzati al potenziamento dell'energia vitale, come trasmessi dal fondatore dell'Aikido, Ueshiba Sensei, per il tramite di Tada Sensei;
  • le cinture bianche, prima, e le cinture nere, poi, della Scuola eseguiranno rispettivamente tecniche base e complesse di Aikido;
  • il M° Danilo Manodoro concluderà la dimostrazione di arti marziali;
  • Sara Pallini, strepitosa attrice romana, reciterà alcuni testi di Henry James e di Pasolini, tratti rispettivamente dalle opere “Il Giro di Vite” e “Pilade”; 
  • Corrado Videtta (cantante e chitarrista) e Alessio Sica (percussionista) presenteranno alcuni brani degli “Argine”, gruppo napoletano fondato nel 1992 da Videtta, miscela originalissima di musica acustica, classica , folk, jazz, punk;
  • Angelo Calabrese, virtuoso batterista napoletano, eseguirà una propria composizione, composta per l'occasione, dal titolo “Hearth break for dojo”.

L'Aikido fu  fondato nel 1920 da M° Morihei Ueshiba  ed è la summa e l' evoluzione delle antiche arti marziali dei samurai di alto lignaggio. Da allora, l'Aikido è considerato “l'università delle arti marziali” ed è stata definita dal grande orientalista Pio Filippani Ronconi  “zen (meditazione) in movimento”. L'ideogramma AiKiDo è composto da Ai (armonia), Ki (spirito, energia vitale), Do (Via),  ossia Via dell'Armonia dello Spirito. Quindi, per sua stessa definizione, l'Aikido parte dalla fisicità dell'arte marziale per giungere, attraverso la coordinazione mente/corpo, ad una evoluzione spirituale ed ad una superiore condizione interiore. Entrando nella palestra (chiamata “dojo”, ovvero Luogo della Via) di San Leucio, il praticante, mediante l'uso di antiche tecniche di concentrazione, respirazione, bloccaggi, leve articolari e proiezioni, acquisirà un elegante metodo di ricerca dell'equilibrio fisico e psichico. Sintesi ed evoluzione di antiche tecniche mutuate dal  ju-jutsu classico, dal kenjutsu (tecnica della spada) e dal jojutsu (tecnica del bastone), l'Aikido trova la propria originalità ed efficacia in una serie di movimenti basati sul principio della rotazione sferica, movimento armonico per eccellenza. L'età non è un ostacolo alla pratica dell'Aikido, né sono richieste precedenti esperienze di arti marziali: sul “tatami” ( tappeto di alto spessore che attutisce le cadute) ognuno trova il suo personale stile di allenamento e di realizzazione, secondo le sue possibilità fisiche.       

   

Commenta su Facebook