Villa di Briano: scontri con l'Interpianurese, Cristiano: "Mai più atteggiamenti simili su un campo da calcio, ora distendere gli animi"

La partita è stata sospesa dall'arbitro e si attende la decisione della Federazione

Villa di Briano - Un segnale di distensione e di condanna verso un comportamento che “poco ha a che fare con lo sport e che non bisogna mai vedere sui campi di calcio” questo il messaggio del presidente dell’ Asd Villa di Briano, Flavio Cristiano che interviene dopo la partita di sabato giocata a San Marcellino con l’Interpianurese. Un match sospeso nel primo tempo a causa di episodi che poco hanno a che fare con lo sport.

“Sono rammaricato per quanto accaduto, poiché per natura preservo i valori sani dello sport” dice il presidente che però precisa: “Purtroppo i comportamenti che si sono registrati sul campo sono frutto anche di quanto accaduto nel match d’andata con l’Interpianurese, dove i calciatori della mia squadra sono stati intimoriti con comportamenti scorretti, tali da richiedere la scorta per uscire dal campo”. Insomma il clima era teso già dal match di andata e nonostante i continui inviti alla calma e alla lealtà lanciati proprio dal presidente Cristiano, nel match di ritorno giocato a San Marcellino, ci sono state comunque episodi spiacevoli. Episodi acutizzati proprio da quanto successo anche nel girone di andata e da comportamenti poco leali dei calciatori in campo.

“Credo che episodi del genere non si debbano mai più verificare su un campo da calcio, questo modo di fare appartiene ad una vecchia mentalità che va sradicata all’interno della nostra società che vive già momento difficili” dice Cristiano che vuole gettare le basi per evitare problemi anche in futuro: “Nonostante quanto accaduto credo sia fondamentale ora distendere gli animi, gli errori – dice il presidente – sono stati commessi da entrambe le parti, è arrivato il momento di ricostruire e di ripianare ogni divergenza, magari con una stretta di mano ed un sano terzo tempo”. 

Commenta su Facebook