Aversa Normanna: arriva il deferimento dalla procura federale

La società puntualizza: "Riguarda solo la presunta assenza di documentazione riguardante il pagamento delle ritenute Irpef e contributi Inps"

Aversa - Ancora problemi per l’Aversa Normanna. La Figc ha reso noto sul proprio sito ufficiale di un deferimento ai danni della società normanna. “Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il legale rappresentante pro-tempore del Savoia Alfonso Maria Piantoni, il legale rappresentante pro-tempore del Venezia Yury Korablin, il legale rappresentante pro-tempore del Barletta Giuseppe Perpignano, il legale rappresentante pro-tempore del Savona Aldo Dellepiane e l’amministratore delegato Enrico Santucci e i legali rappresentante pro-tempore dell’Aversa Normanna Alejandra Maria Caruso e Giovanni Spezzaferri per la mancata documentazione agli Organi Federali degli emolumenti dovuti ai propri tesserati e delle ritenute Irpef e contributi Inps relative agli emolumenti dovuti. Le società sono state deferite a titolo di responsabilità diretta”. Questa la nota della Figc a cui fa seguito il chiarimento della società: “In riferimento alla nota stampa evidenziata sul sito ufficiale della Figc, la S.F. Aversa Normanna precisa che il deferimento del Procuratore Federale ha come oggetto soltanto la presunta assenza di documentazione riguardante il pagamento delle ritenute Irpef e contributi Inps (così come riportato dal comunicato ufficiale) per le mensilità di novembre e dicembre 2014, e non  gli emolumenti ai propri tesserati,  i quali sono stati regolarmente pagati”.

Commenta su Facebook