San Valentino anticipa la primavera: bel tempo fino a venerdì

La Festa degli innamorati che si festeggia oggi, infatti, sarà caratterizzata da sole e temperature miti

Italia - A più di un mese dall'inizio della primavera, è San Valentino, in qualche modo, ad 'anticiparla'. La Festa degli innamorati che si festeggia oggi, infatti, sarà caratterizzata da sole e temperature miti grazie all' 'anticiclone di San Valentino' che porterà bel tempo almeno fino a venerdì.

"Si apre una fase meteo - spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara - che di invernale avrà ben poco sull'Italia, con l'arrivo dell'anticiclone ribattezzato di 'San Valentino'. Fino a oggi avremo ancora della nuvolosità irregolare su gran parte della Penisola, ma in particolare su Sardegna e Nordovest dove sarà possibile qualche sporadica pioggia. Da mercoledì l'anticiclone sarà più convinto con sole dominante quasi ovunque; nottetempo e al primo mattino qualche banco di nebbia o foschia potrà tornare ad interessare la Valpadana e le vallate del Centro".

Le temperature saranno in generale aumento specie nei valori massimi, "tanto che in alcune zone si respirerà aria di primavera durante le ore pomeridiane", prosegue l'esperto di 3bmeteo.com, precisando che "le regioni più miti saranno quelle tirreniche e le Isole Maggiori, con punte di oltre 15-16 gradi su Toscana, Lazio, Campania, Calabria, anche superiori tra Sicilia e Sardegna. Punte di oltre i 14 gradi sono attese entro la metà della settimana anche al Nord e lungo le regioni adriatiche. Di notte - nota Ferrara - continuerà però a fare freddo, con minime prossime ai zero gradi soprattutto sulle zone interne del Centronord e marcate escursioni termiche rispetto alle ore diurne".

L'anticiclone di San Valentino, secondo quanto spiegano a 3bmeteo.com, "dovrebbe durare fino a venerdì prossimo per poi indebolirsi nel weekend, lasciando spazio ad un tempo nuovamente più variabile con il ritorno di qualche pioggia e nevicata sui rilievi e un calo delle temperature. Questa linea di tendenza resta però da confermare". In montagna, intanto, secondo il Centro Epson Meteo che cita il bollettino Aineva, il pericolo valanghe è di grado 3 (marcato) sulla maggior parte dell'arco alpino; il grado è invece per lo più 2 (moderato) sui restanti settori. Il bollettino del pericolo valanghe diramato da Meteomont evidenzia un pericolo di grado 3 (marcato) sull'Appennino Settentrionale Abruzzese-Terminillo e sulla Maiella.

Commenta su Facebook