Hurry sbarca su Facebook, l'auto si compra sui social

Nel 2016 la start up registra un volume affari di 42 mln (+135%)

La vendita di auto e servizi sbarca su Facebook: Hurry!, start up della mobilità online, estende la sua presenza sulla piattaforma social con una vetrina interattiva (@HurryBot) dove è possibile acquistare prodotti e servizi automotive. Lo si legge in una nota della società.

Hurry!, diventata il primo portale di e-commerce dedicato al mondo della mobilità, a due anni dalla partenza chiude inoltre il 2016 con un volume d'affari che raggiunge quota 42 milioni di euro, in aumento del 135% sul 2015. Su the-hurry.com il cliente può trovare un veicolo nuovo a partire da 4 euro al giorno. Con la formula del "tutto compreso" - si legge nella nota - Hurry ha registrato nel 2016: +180% per i contratti di noleggio a lungo termine; +96% per gli utenti registrati sulla piattaforma mentre le interazioni sui social segnano un +172% in un anno; infine +37% per le vendite on-line di veicoli usati. Hurry!, start up al 100% italiana, opera in virtù di una partnership strategica esclusiva con ALD Automotive Italia, leader mondiale del noleggio a lungo termine e della mobilità che - precisa la nota - è garanzia della qualità dei prodotti e dei servizi offerti. La società ha sedi a Roma e Milano, mentre le piattaforme logistiche sono ad Aprilia, Roma, Milano, Crema, Brescia, Salerno e Agrigento.

Commenta su Facebook