LSU mandati via dal Tribunale, immediata ricollocazione presso l'Ente

Il sindaco Antonio Mirra: "Massima attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti dei lavoratori socialmente utili"

Santa Maria Capua Vetere - L’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere ha nella immediatezza definito la vicenda relativa ai 12 LSU che, dall’inizio della settimana, sono stati riassegnati all’ente comunale a seguito della volontà del Ministero della Giustizia di non avvalersi degli stessi per il servizio di guardiania e portierato bensì di una ditta specializzata.

Immediatamente gli stessi sono stati ricevuti dal sindaco Antonio Mirra che li ha assicurati su di una tempestiva ricollocazione finalizzata a garantire il migliore e più funzionale impiego di tali lavoratori nell’interesse sia loro che dell’Ente.

A questo incontro hanno fatto seguito dei colloqui fra i dirigenti e tale personale, da oltre venti anni distaccato presso il Tribunale, e all’esito di una riunione convocata dal sindaco Mirra con tutti i dirigenti si è deciso l’assorbimento degli stessi nei vari settori dell’Ente.

“Abbiamo voluto in tale occasione ribadire la massima attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti dei lavoratori socialmente utili assegnati per i quali – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra - questo Ente è anche fra quelli che ne ha previsto una parziale e graduale stabilizzazione per la quale già abbiamo attivato le necessarie procedure. Resta in ogni caso fermo il piano delle assunzioni previsto nel programma triennale che è stato rispettato per il 2017 e che, anche per l'anno in corso, vedrà nuovi ingressi nell'organico dell'Ente".

Commenta su Facebook