Amministrative a San Tammaro. Scala: "Con D'Angelo per tagliare i costi della politica"

Giovedì sera in piazza Madonna della Libera alle ore 20.30 la presentazione della lista “LeAli per San Tammaro”

San Tammaro - La lista “LeAli per San Tammaro”, la prima a presentarsi alla cittadinanza, è anche la prima a scendere in piazza per il primo comizio. L'appuntamento è per giovedì sera in piazza Madonna della Libera alle ore 20.30. Una squadra unita quella di Vincenzo D'Angelo, aspirante primo cittadino del comune tammarese, a farne parte c'è anche il consigliere uscente Errico Michele Scala. Ventinovenne, agente immobiliare, è stato candidato nel 2013 con la 'Lista civica per San Tammaro - Insieme è meglio', guidata all'epoca da Giuseppe Fierro. Oggi Scala invece è candidato 'contro' Fierro, ed in particolare 'contro' la nipote ed il figlio, tra l'altro a loro volta candidati in due liste opposte. “Oggi sono convinto della mia scelta, quella di appoggiare la candidatura a sindaco dell'avvocato Vincenzo D'Angelo. Con lui quattro anni fa ho dato vita al progetto 'Ops liberi' e con lui ho rispettato il mio ruolo di consigliere di opposizione in aula e non solo “ - spiega Scala che aggiunge “A differenza di chi, come Giuseppe Fierro, si è avvicinato alla maggioranza chiedendo l'assessorato per la nipote per poi candidare ora il figlio non con la maggioranza uscente ma bensì con Rossella Bovienzo. Ma anche la famiglia Leggiero ha cambiato 'bandiera' tant'è che il papà di Sara, eletta in consiglio nella mia stessa lista, oggi è candidato con Ernesto Stellato. Insomma il governo Cimmino in questi anni non ha avuta una naturale opposizione, secondo i risultati elettorali saremmo dovuti essere 8 di maggioranza e 3 di opposizione ma la realtà vedeva 10 di maggioranza piu' uno all'opposizione ossia io. Vincenzo D'Angelo è stato l'unico a mettersi in gioco e a contrastare assieme a me l'operato della giunta Cimmino. Un governo che ha aumentato i costi della politica introducendo la figura del presidente del Consiglio. Noi invece, come piu' volte ha già detto l'avvocato, vogliamo tagliare i costi della politica. E con la riduzione abbiamo l'obiettivo di creare un fondo per il sociale da destinare a chi ha bisogno e ai servizi per la comunità”. Scala, che sottolinea nuovamente uno dei cavalli di battaglia del gruppo “LeAli per San Tammaro”, ossia il taglio dei costi della politica, aggiunge altri aspetti del programma della lista numero 2. “E' importante altresì creare movimento in paese, sicurezza, occupazione e commercio sono tra i punti fondamentali del nostro programma. Abbiamo un mercato ortofrutticolo che va sistemato sotto tutti i punti di vista anche quello organizzativo e lavorativo, che puo' dare lavoro a tanti giovani”. 

Commenta su Facebook