Verso il 4 marzo: i Dem di Recale in piazza con Angela Letizia

Il segretario dem Michele Lasco lancia l'invito alla cittadinanza: "L'ultima legislatura a guida PD è stata una delle più costruttive degli ultimi decenni"

Recale - La campagna elettorale è ormai entrata nel vivo e anche le sezioni Pd e Gd di Recale stanno programmando diverse iniziative. Cominciano domenica mattina, 11 febbraio, replicando nelle successive, con un gazebo informativo in piazza Matteotti. Alla prima, dalle ore 10,30, saranno affiancati dalla candidata alla camera del collegio uninominale di Caserta, il vicesindaco di Marcianise Angela Letizia per illustrare agli elettori quanto di buono è stato fatto in questa ultima legislatura e quali sono i punti cardine del programma del PD per l'appuntamento elettorale del 4 marzo. Il segretario dem Michele Lasco lancia l'invito alla cittadinanza: «I fatti e i numeri parlano chiaro: l'ultima legislatura a guida PD è stata una delle più costruttive degli ultimi decenni. Un'azione di governo che ha ottenuto importanti risultati per ciò che concerne i diritti, il lavoro, la riduzione fiscale e il contrasto alla povertà, mettendo in campo in quest'ultimo caso strumenti come il Reddito di inclusione che risulta essere la prima vera e concreta misura universale di aiuto ai più poveri. Ma non basta, c'è tanto ancora da fare e il programma elettorale presentato dal PD va proprio nella direzione di consolidare e soprattutto migliorare ciò che di buono è stato fatto per rilanciare il Paese. Una spinta che non va dispersa preferendo ancora il centro-sinistra alle prossime elezioni. Non possiamo permetterci di rimettere il paese nelle mani delle destre o dei populisti 5 stelle, entrambi, nei fatti, inadeguati a governare. Domenica saremo in piazza Matteotti con la nostra candidata alla Camera Angela Letizia, per parlare di questi temi e confrontarci con i cittadini che vorranno onorarci della loro presenza.» Al segretario dem fa eco il giovane leader dei GD Michele Landolfo: «Il rischio è di perdere di vista la realtà continuando ad inseguire le notizie false e le performance mediatiche dei candidati. Bisogna assimilare il problema vero, la posta in gioco: il futuro dell’Italia. Non è una partita a chi la spara più figa, o una gara di promesse lunari. Queste elezioni politiche sono un crocevia decisivo. E non è nemmeno difficile fare gli opportuni distinguo: da un lato c’è chi ha come obiettivo proseguire sulla strada tracciata e della crescita, dall’altro una carnevalesca e confusionaria accozzaglia di pezzi di cartapesta che vanno ciascuno per fatti propri, senza seguire alcun ritmo. Noi scegliamo contro le maschere della convenienza la “pelle” della responsabilità. Il Partito Democratico ha un programma concreto: si pone la sfida delle 100 cose da fare sulla base di altre 100 già realizzate. Da giovane cittadino dico che gli ultimi governi hanno destinato ingenti risorse per l’occupazione e l’imprenditoria giovanile, non ultime la straordinaria opportunità di “Resto al Sud” e la proposta di inserimento del salario minimo legale. Da ultimo – chiosa il segretario GD – l’appello è di uscire dai social e scendere nelle piazze, nei bar e altri luoghi di ritrovo, per vivere la campagna elettorale e non per subirla. Noi lo faremo partendo da Angela Letizia, volto nuovo del partito, amministratrice valida e giovane donna virtuosa e competente. È desiderosa di conoscervi, perciò non perdete l’appuntamento».

Commenta su Facebook