SMCV. Nasce "Articolo Uno Movimento Democratico e Progressista": ecco i componenti

Il via al fine di riannodare quei fili, da troppo tempo spezzati, sui temi fondamentali del lavoro, dei diritti civili, della giustizia sociale, della lotta alla precarietà e alle disuguaglianze

Santa Maria Capua Vetere - Si è tenuto a Santa Maria Capua Vetere, nella serata di venerdì, il primo incontro del nascente Comitato Promotore cittadino di Articolo Uno Movimento Democratico e Progressista.

Dalla discussione tra amici e compagni – provenienti da diverse esperienze del CentroSinistra sammaritano – è emersa forte la necessità di lavorare alla costruzione di un soggetto politico che torni a rappresentare una cultura democratica, riformista e progressista, ripartendo dalla tradizione “della sinistra italiana legata al movimento operaio e alle sue diverse articolazioni, della cultura cattolica democratica, per arrivare a quella laica, radicale e ambientalista”.

Occorre riannodare quei fili, da troppo tempo spezzati, sui temi fondamentali del lavoro, dei diritti civili, della giustizia sociale, della lotta alla precarietà e alle disuguaglianze, declinandoli in politiche nazionali che si oppongano alla deriva neo-liberista dei Governi degli ultimi anni e che possano essere calate a livello locale nelle singole realtà, intercettando quelle istanze e quei bisogni che oggi, più che mai, hanno bisogno di risposte chiare, nette, non compromissorie o legati a scambi politico-affaristici.

Tra i presenti Edgardo Olimpo, Oreste Saccone, Bruno Graziano, Francesco Madonna, Salvatore Del Prete, Nando Di Gennaro, Giovanni Lombardi, tutti accomunati dal desiderio di una nuova militanza politica da uomini liberi, che riprenda a seminare la speranza di poter migliorare le condizioni concrete di vita dei cittadini fornendo loro un orizzonte nuovo; spinti dalla voglia di unire quel patrimonio politico e culturale ricco e prezioso che troppo spesso è stato dimenticato, lasciando sole le persone dinanzi alle feroci contraddizioni prodotte dalla società attuale.

Commenta su Facebook