Provinciali. Harakiri PD, Magliocca presidente

Il sindaco di Pignataro oltre il 54% dei consensi, spaccatura nel centrosinistra casertano a sostegno di Marino con 5 liste
Il sindaco di Pignataro Maggiore, Giorgio Magliocca è il nuovo presidente della Provincia di Caserta dopo aver vinto la sfida contro la fascia tricolore di Caserta Carlo Marino nonostante quest'ultimo fosse sostenuto da quattro liste di centrosinistra oltre che da quella del Partito democratico. Magliocca ha ottenuto 50.347 voti (54,43%) contro i 42.149 (45,57%) di Marino. Con il successo di Magliocca il centrodestra mantiene la Provincia di Caserta conquistata nel 2015 con Angelo Di Costanzo (ex sindaco di Alvignano) costretto poi alle dimissioni in seguito al coinvolgimento in un'inchiesta della Procura.  Per Magliocca si tratta di una rinascita politica e umana dopo i periodi cupi coincisi con l’indagine della Dda di Napoli che nel 2011 lo portò in carcere per dieci mesi e mezzo, mentre era sindaco di Pignataro, per un reato di camorra da cui è stato poi assolto nel 2013 in primo grado e nel 2014 in appello. Con lui si dovette scusare anche lo scrittore Roberto Saviano che lo aveva attaccato nel corso dell’inchiesta. La sconfitta di Marino spacca ulteriormente il Pd e il fronte del centrosinistra già in polemica al momento della presentazione delle liste. Le dichiarazioni dello sconfitto. “Formulo i miei migliori auguri di buon lavoro e le congratulazioni a Giorgio Magliocca - ha dichiarato Marino - che da Presidente della Provincia riuscirà sicuramente ad affrontare le tante problematiche in campo. Ringrazio i molti amministratori, gli amici sindaci e i consiglieri che mi hanno sostenuto, credendo in un futuro per questa provincia. Sono vicino ai tanti studenti, ai dipendenti della Provincia e delle società partecipate, a cui auguro un periodo più sereno per loro e per le loro famiglie. È evidente che c’è un pezzo della politica del territorio casertano che non vuole voltare pagina e che continua a utilizzare le più squallide pratiche trasformistiche, che possono essere definite come malaffare politico. Noi, al di là del risultato, saremo sempre con le persone perbene di questa provincia e lontano da logiche delinquenziali". Il commento di Forza Italia. "La vittoria di Giorgio Magliocca senga la ripartenza di Forza Italia e del centrodestra in Terra di Lavoro, la provincia più azzurra d'Italia che riprende la fiducia di un risultato importante raggiunto grazie all'entusiasmo ed alla responsabilità di una classe di Amministratori locali coraggiosi e determinati".   

Commenta su Facebook