Elezioni Provinciali, il Partito Democratico si stringe attorno a Carlo Marino

Le parole del Coordinamento provinciale del Pd

Caserta - Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Coordinamento provinciale del Partito Democratico in merito alle Elezioni provinciali:

"A tre giorni dalle elezioni provinciali il Partito Democratico si stringe compatto a sostegno del candidato dell’intera coalizione di centrosinistra, il sindaco di Caserta, Carlo Marino, esponente di primo piano del partito e guida autorevole della città capoluogo. Il Partito Democratico ritiene Carlo Marino in grado di rilanciare il territorio in quanto amministratore serio, esperto e che già affrontato con bravura e ottime capacità le tante emergenze presenti nel Comune di Caserta. In primo luogo, va sottolineato il ruolo di Marino nell’aver conseguito importantissimi risultati sotto il profilo del risanamento della condizione economico-finanziaria del Comune Capoluogo, preparando l’uscita dalla procedura di dissesto. C’è stato un abbattimento da 25 a 15 milioni di euro della massa passiva successiva alla dichiarazione di dissesto. Altri cospicui risparmi sono stati ottenuti grazie al pensionamento anticipato di circa 95 dipendenti, con un contenimento dei costi su base annua di circa 3 milioni. Esempi, questi, di amministrazione virtuosa, che dimostrano le capacità di Marino nell’affrontare situazioni di grande difficoltà, che attualmente riguardano anche la Provincia di Caserta.

Per il rilancio dell’Ente Provincia è necessario, altresì, stabilire un rapporto privilegiato con i livelli di governo regionale e nazionale. Capacità che Marino ha già dimostrato di avere. Basti pensare ai 18 milioni di finanziamenti legati al bando per il recupero delle periferie, ai 15 milioni già destinati al Comune di Caserta per il rifacimento del sistema fognario cittadino e delle arterie stradali del centro e delle aree periferiche e ai 4 milioni di fondi di rotazione per la progettazione di opere di riqualificazione urbana. Un modello di sviluppo in stretto contatto con il Governo, come dimostra anche il progetto “Riforma Attiva”, che prevede la riqualificazione del personale, altro obiettivo importante per l’Ente Provincia, e l’applicazione della “Riforma Madia” della pubblica amministrazione, che vede Caserta come unadelle 15 città in Italia (unica in Campania) scelta per la realizzazione dell’iniziativa.

Così come, in altri due settori strategici per la Provincia, la scuola e l’ambiente, Marino ha dato ottima prova di sé. Nel campo dell’edilizia scolastica è partita da tempo un’innovativa attività di programmazione e rilancio del settore, con progetti che prevedono la riqualificazione e la messa in sicurezza degli istituti cittadini, mentre sotto il profilo ambientale in poco più di un anno la raccolta differenziata nella città di Caserta ha fatto registrare un incremento di circa dieci punti percentuali. Inoltre, è stato avviato un progetto di bonifica di aree interessate da sversamenti abusivi nel perimetro cittadino, in collaborazione con la Regione Campania e Campania Ambiente per un importo di circa 1,5 milioni di euro.

Si potrebbero fare ancora tanti esempi, dallo sviluppo delle attività culturali e del turismo, con l’organizzazione di una serie di eventi importanti che da anni non si vedevano in città, per testimoniare come quella di Marino sia l’unica scelta che si può adottare per cercare davvero di affidare il futuro di una provincia così importante nelle mani di un amministratore concreto, capace e che sin dal primo momento saprà come affrontare le tante emergenze di questo territorio."

Marino non è solo uomo di partito, che rappresenta nella maniera migliore il Pd, ma si è dimostrato uomo di sintesi, capace di dialogare con gli alleati, coinvolgendoli nelle scelte amministrative e rispettandone il ruolo in ogni occasione. Siamo convinti che insieme a tutte le liste e a tutti gli amministratori locali che lo sostengono riuscirà ad amministrare l’Ente Provincia in modo ottimale, governando con partecipazione e condivisione nell’interesse dei cittadini di Terra di Lavoro.

Commenta su Facebook