Cesa. Il Comune risparmia 30mila euro grazie alla rottamazione Equitalia

L'assessore Di Santo annuncia anche un secondo provvedimento: "Sconti in bolletta per i cittadini che attuano il compostaggio domestico"

Cesa - “Il comune di Cesa ha risparmiato circa 30 mila euro verso Equitalia e presto i cittadini avranno il 10% di sconto sui rifiuti, nel caso di pratica del compostaggio domestico”: ad annunciarlo l’Assessore al Bilancio Filomena Di Santo.

“Grazie all’adesione alla procedura di rottamazione delle cartelle Equitalia il comune di Cesa ha risparmiato circa 30 mila euro. Questo si traduce in un evidente risparmio per i cittadini. Nel frattempo si è conclusa anche la procedura per l’accertamento del credito Iva che ci ha consentito di avere a disposizione una somma pari a 152 mila euro circa come maggiori entrate”.

Dunque l’azione di recupero dei fondi per il bilancio continua. Ma non è questa l’unica novità per l’ente. “Infatti in commissione statuto e regolamento – aggiunge l’assessore Di Santo – abbiamo licenziato il regolamento per lo svolgimento del compostaggio domestico. Chi attuerà questa pratica avrà diritto ad uno sconto del 10% sulla fattura della tassa dei rifiuti. E’ questo un primo passo. Se la pratica del compostaggio domestico dovesse avere un riscontro positivo, contiamo di aumentare la percentuale di sconto in favore dei cittadini. Avvieremo anche una azione di sensibilizzazione e di formazione. La ditta che svolge il servizio di raccolta dei rifiuti, infatti, metterà a disposizione dei cittadini delle compostiere che ci consentiranno di avviare questa nuova fase. Grazie alla riduzione di umido da conferire in discarica, contiamo di giungere ad una riduzione dei costi complessivi del servizio, in modo da determinare un risparmio anche per cittadini”.

 

Commenta su Facebook