Discarica ex Pozzi-Ginori, M5S: "Subito bonifica con i soldi promessi dalla Regione"

Il consigliere regionale Viglione segue a ruota l'interrogazione presentata dalla senatrice Vilma Moronese

Campania - “La Regione Campania promette 100 milioni di euro da destinare alle bonifiche ambientali, speriamo che questa volta sia vero. Un annuncio che arriva a ridosso della presentazione di una interrogazione rivolta al presidente De Luca e all'assessore all'Ambiente Bonavitacola per segnalare le anomalie che da troppi anni caratterizzano il sito ‘ex Pozzi-Ginori’, nel comune di Calvi Risorta”. Lo dice Vincenzo Viglione, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle e componente della Commissione Ambiente.

“Sulla vicenda del sito ‘ex Pozzi-Ginori’ abbiamo deciso di agire su più livelli istituzionali - sottolinea Viglione - partendo dall’interrogazione, l'ennesima, depositata pochi giorni fa in Senato dalla nostra senatrice Vima Moronese e indirizzata al Ministro dell'Ambiente”. “Chiediamo che si agisca con forza e in via prioritaria sul sito ‘Ex Pozzi Ginori’ - evidenzia il consigliere regionale - in quanto presente nel piano regionale di bonifica della Campania fin dal 2005, sul quale però non sono mai stati realizzati colpevolmente interventi né di bonifica, né di messa in sicurezza nonostante il sito fosse classificato come potenzialmente inquinato”. “Due anni fa, gli scavi effettuati in quell'area portarono alla luce quella che poi è stata definita la discarica di rifiuti tossici interrata più grande d'Europa” - evidenzia Viglione -. “A testimonianza dello scempio e della pericolosità del sito, proprio nelle scorse settimane è arrivato il provvedimento di sequestro disposto dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere che ha ipotizzato i reati di disastro ambientale e inquinamento delle falde”. “Un quadro allarmante a cui occorre aggiungere il rogo di pochi giorni fa che ha interessato parte del sito - prosegue il consigliere regionale - una situazione drammatica sulla quale non sono più tollerabili ritardi di nessun genere”. “Per tutti questi motivi come Movimento 5 Stelle - conclude Viglione - faremo di tutto affinché si intervenga in via prioritaria sul sito di Calvi Risorta e su aree che da anni aspettano interventi concreti”.

Commenta su Facebook