Ambiente, M5S: "Cave e attività estrattive, esplodono le ambiguità della maggioranza e Giunta De Luca"

I consiglieri Viglione e Malerba: "Equivoci e ambiguità che puntualmente riemergono quando il tema ritorna all’attenzione degli organismi del Consiglio regionale della Campania”

Campania - “Non riusciamo a capire la posizione della Giunta De Luca e della maggioranza quando si parla di cave e di attività estrattive. Equivoci e ambiguità che puntualmente riemergono quando il tema ritorna all’attenzione degli organismi del Consiglio regionale della Campania”. Lo dicono Vincenzo ViglioneTommaso Malerba, consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle e componenti della IV Commissione permanente. “Nel corso della seduta della Commissione per l’ennesima volta sono emerse difficoltà nel giungere alla conclusione dell’iter di un disegno di legge firmato da De Luca - sottolineano Viglione e Malerba - e depositato un anno e mezzo fa”. “Dopo diversi rinvii oggi si sperava di giungere a una conclusione dei lavori - proseguono - invece, visto anche il tenore di alcuni emendamenti proposti da qualche esponente della stessa maggioranza, non in linea con la proposta della Giunta, sono evidenti la divisione interna alla stessa maggioranza e le posizioni contrastanti con la Giunta”. “Come Movimento 5 Stelle continueremo a lavorare affinché si arrivi presto a una conclusione dell’iter della norma e far recedere la Giunta - concludono Viglione e Malerba - dall’idea di concedere ulteriori proroghe mascherate da riqualificazione ambientale a quelle attività estrattive che in certi territori hanno creato e continuano a creare forti disagi alla popolazione sia sul piano ambientale che su quello sanitario”.

Commenta su Facebook