Incendio ecoballe Villa Literno, Zinzi interroga la Giunta: "Su ritardi e contromisure, priorità sicurezza e comunicazione ai cittadini"

Il consigliere regionale ha chiesto chiarimenti all'assessore all'Ambiente Fulvio Bonavitacola

Villa Literno - Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha presentato un’interrogazione, indirizzata al Vice Presidente della Giunta regionale della Campania, l’assessore all’Ambiente Fulvio Bonavitacola, per avere chiarimenti sulle iniziative intraprese dopo l’incendio sviluppatosi all’interno di una delle piazzole che ospitano le ecoballe a Villa Literno.

"A distanza di quindici giorni dallo spaventoso rogo di ecoballe, occorre tenere alta l'attenzione. Il governo regionale ha il dovere di porre in essere tutte le iniziative a tutela della salute dei cittadini e garantire la loro serenità. In questo senso l’incendio sviluppatosi a Villa Literno, oltre che riaprire il dibattito sulla strada scelta dalla Giunta per contrastare il fenomeno della Terra dei Fuochi pone inevitabilmente l’accento anche sui ritardi accumulati nel trasferimento delle ecoballe. Senza contare che la poca chiarezza e trasparenza su episodi del genere non fa altro che alimentare psicosi - spesso ingiustificate, ma in questo caso comprensibili - sulla qualità dell’aria e dei nostri terreni. La lotta alla Terra dei Fuochi passa anche per la previsione di misure che garantiscano sicurezza ed una maggiore comunicazione ai cittadini”.

Nell’interrogazione il consigliereZinzi chiede all’assessore Bonavitacola “quali siano i motivi di questo ritardo e quali contromisure siano state messe in campo, all’indomani del rogo, per evitare il verificarsi di nuovi episodi del genere”.

Commenta su Facebook