Campania Libera: "Avvio di una nuova fase se..."

Il segretario cittadino manda un comunicato stampa anche in risposta al consigliere comunale Michele Merola

Santa Maria Capua Vetere - "Abbiamo appreso da un comunicato stampa del sindaco Mirra che la dottoressa Amelio avrebbe mutato posizione, decidendo di ‘lasciare il mandato di assessore e vicesindaco’ di Santa Maria Capua Vetere. Se ciò che il sindaco ha preannunciato questa volta si realizzerà nei fatti, certo potremmo contare sull’avviarsi di una fase in cui, accantonati i confronti verbali o scritti che sempre hanno un valore più liturgico che reale, si potrà lavorare a ricostruire un rapporto leale e proficuo tra ‘Campania Libera’ ed il primo cittadino ed imprimere un più vivace dinamismo all’azione della giunta". Sono le parole trasmesse in un comunicato stampa firmato dal segretario cittadino Maurizio Cecere.

"È legittimo, senz’altro, che qualcuno possa compiacersi del proprio vivace dinamismo ma non si può criminalizzare chi invece ritiene che si possa fare di meglio e se si può fare, ovviamente si deve fare. Quel che noi non abbiamo il coraggio di dire è, invece, che le energie sin ad ora impegnate, siano ‘tutte quelle possibili’, anche perché non crediamo che i nostri concittadini gradirebbero sentirsi dire che non devono attendersi di più e che questo è il migliore dei mondi possibili. Certamente, affermare ciò non offenderà assolutamente nessun collega consigliere di maggioranza, che non avremmo giammai voluto coinvolgere in un chiarimento sulla natura dei rapporti tra noi ed il vertice della giunta. Tanto più che, con un poco di buona volontà, avremmo potuto trovare rapidamente una soddisfacente composizione senza fare del problema un inutile casus belli. Chi ci risponde in modo piccato e risentito forse non ha voluto capire il senso del nostro discorso e neppure lo spirito con cui lo andiamo dicendo. Non è nel nostro costume ed, in ogni caso, ci siamo imposti di non assumere mai atteggiamenti di persone offese nella propria autostima anche perché, consapevoli della complessità di problemi, solo uno stupido può ritenere di essere da solo e completamente dalla parte della ragione sempre ed in tutto. Siamo coscienti che forse avremmo potuto agire meglio o più prudentemente ancora ma se fossimo stati convinti di una nostra assoluta infallibilità, di fatto avremmo anche dichiarato di non volere discutere neppure sulle nostre affermazioni. E non c’è modo peggiore per escludere qualsiasi mediazione o ricomposizione. Il tempo è galantuomo e noi pure. Non vogliamo togliere al tempo, il tempo di cui ha bisogno".

"Con riferimento, poi, alla nota diffusa dal consigliere Michele Merola, ci meraviglia come lo stesso, improvvisamente, e solo a seguito di un incontro riservato col sindaco, abbia mutato opinione sulla dottoressa Amelio, dal momento che sia in riunioni del direttivo sia in incontri ristretti con gli altri consiglieri, è stato il primo a sollevare la necessità di un assessore di caratura prettamente politica piuttosto che tecnica. E non venga a fare lezioni di moralità a noi, in quanto prima di lasciare ad un freddo comunicato le sue considerazioni, diligenza e buon senso avrebbero voluto un preliminare confronto con i tanti che, candidandosi in ‘Terra Libera’ (ora ‘Campania Libera’), hanno contribuito al raggiungimento del quarto quoziente che gli ha permesso di entrare in consiglio comunale. A Merola ricordiamo che lo spirito di ‘Campania Libera’ è improntato al confronto e giammai asseconderemo linee del tipo ‘o si fa così o prendo il pallone e scappo dal campo’, così come ha fatto lui, che, a quanto pare, inscena questa polemica solo per giustificare a se stesso ed ai suoi sodali il fatto di non riuscire ad indicare un nome di suo gradimento in sostituzione dell’Amelio. E se così fosse... potremmo anche iniziare a celebrare il funerale della dialettica politica!".

Commenta su Facebook