SMA Campania, M5S tuona: "Ci aspettavamo nomine di più alto profilo"

Tommaso Malerba: "La nomina di Iacolare presidente e di Di Domenico, vicino al consigliere Luciano Passariello, confermato amministratore delegato non vanno assolutamente nella direzione che immaginavamo"

Napoli - “Ci aspettavamo nomine più di alto profilo per Sma Campania spa, l’azienda della Regione che si occupa di manutenzione boschiva e sorveglianza della Terra dei Fuochi. Constatiamo, invece, che sulla poltrona di presidente si è seduto Biagio Iacolare, consigliere del presidente per il demanio e il patrimonio regionale nonché politico nell’orbita demitiana. Ancora una volta registriamo che le aziende strategiche della Regione Campania sono utilizzate con le solite logiche della vecchia politica”. Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Tommaso Malerba intervenendo sulle nomine di Sma Campania. “Già in Commissione d’inchiesta sulle partecipate avevo auspicato - sottolinea Malerba - nomine all’altezza del compito e della mission della società in house della Regione Campania”. “La nomina di Iacolare presidente e di Di Domenico, vicino al consigliere Luciano Passariello, confermato amministratore delegato - evidenzia - non vanno assolutamente nella direzione che immaginavamo rispetto al delicato accorpamento con altre società regionali”. “Tra l’altro per una questione di sensibilità e di opportunità - aggiunge - ci aspettavamo di non ritrovare nel ruolo di amministratore delegato il nome di Di Domenico come ho già evidenziato in Commissione d’inchiesta perché risulta indagato per una vicenda legata alle ecoballe quando ricopriva la carica di commissario liquidatore del consorzio unico di bacino di Napoli e Caserta”. “Il Movimento 5 Stelle come sempre vigilerà e segnalerà le cose che non vanno - conclude Malerba - affinché le società in house della Regione svolgano fino in fondo i propri compiti”.

Commenta su Facebook