"Che fine ha fatto l'anagrafe digitale dei disabili?": M5S interroga De Luca

Il consigliere Luigi Cirillo riapre la questione e chiama in causa anche l'assessore Lucia Fortini

Campania - “A che punto è lo stato di attuazione dell’anagrafe digitale dei disabili, introdotta l’anno scorso con una legge regionale?”. Lo chiede il consigliere regionale Luigi Cirillo in una interrogazione rivolta al Presidente De Luca e all’Assessore alle politiche sociali Fortini.

“L’anagrafe digitale è fondamentale e mira a effettuare una ricognizione - sottolinea Cirillo - finalizzata alla predisposizione di interventi per la tutela dei disabili”. “Nonostante sia trascorso oltre un anno dall’entrata in vigore della disposizione - aggiunge -  non risulta ancora istituita”. “L’anagrafe digitale è uno strumento importante a tutela dei soggetti affetti da disabilità - evidenzia - e soprattutto serve per intervenire ed eliminare gli ostacoli architettonici nei pressi della residenza o del domicilio ma anche per fornire servizi qualificati”. “Con la nostra interrogazione vogliamo sollecitare la giunta De Luca – conclude Cirillo – a recuperare il tempo perso e dare attuazione a quanto contenuto nella disposizione e creare l’anagrafe digitale dei disabili”.

Commenta su Facebook