San Marcellino. Il compostaggio di quartiere finanziato dalla Regione, ecco l'idea di M5S

Gli attivisti hanno lanciato la proposta al sindaco, oggi ulteriore incontro per approfondire l'argomento

San Marcellino - Si fa largo a San Marcellino l’idea del compostaggio di quartiere, una possibilità che in questi giorni viene rilanciata con forza dagli attivisti di M5S gruppo Amici di Beppe Grillo San Marcellino. L’obiettivo principale di questa iniziativa che comincia a prendere corpo è quello di creare i presupposti per far abbattere il costo della tassa dei rifiuti pagata dai cittadini, puntando allo stesso tempo ad una raccolta differenziata più efficiente e redditizia.

Il compostaggio di quartiere “sarebbe  la raccolta dell'umido, che con un meccanismo elettromeccanico viene trasformato in compost-fertilizzante, i cui ricavi vengono ripartiti direttamente alla comunità e più specificatamente a chi direttamente conferisce” fanno sapere gli attivisti che aggiungono: “Ne abbiamo in prima istanza, fatto cenno al sindaco Anacleto Colombiano, con il quale ci siamo a grandi linee confrontati e lo stesso si è mostrato molto interessato alla questione. Dopo l'incontro preliminare avuto ieri abbiamo la netta sensazione che il sindaco insieme alla cittadinanza tutta voglia provarci”.

Per approfondire il discorso sulla questione proprio oggi ci sarà un incontro tra gli attivisti, accompagnati da esperti in materia, ed il sindaco. Durante il colloquio si deciderà se si vuole “aderire al Bando Regionale che finanzia l'intero investimento, quindi senza aggravio economico alcuno sulle casse comunali”.

Commenta su Facebook