Bacino di crisi, Sgambato accompagna i lavoratori dal ministro De Vincenti

La parlamentare Pd: "Presto un tavolo interministeriale per individuare un percorso serio e rapido per la soluzione della problematica che investe Terra di Lavoro e l'intero comparto industriale"

Vertice con il Ministro per il Mezzogiorno e la Coesione Territoriale Claudio De Vincenti giovedì sera a Napoli per i lavoratori del bacino di crisi accompagnati dall'On. Camilla Sgambato (PD), che ha chiesto ed ottenuto la disponibilità del componente del Governo Gentiloni a ricevere una loro delegazione. 

Insieme ai rappresentanti delle maggiori sigle sindacali di categoria di Cgil, Cisl e Uil, i lavoratori si sono confrontati con il neo ministro con delega per il Sud sulle problematiche che attanagliano il territorio casertano e che si ripercuotono inevitabilmente sulla sua capacità occupazionale. 

Nel corso dell'incontro, è stata rappresentata a De Vincenti la crisi industriale che vive Terra di Lavoro e che risale al 2007, l'anno in cui fu sottoscritto l'accordo di programma quadro poi fallito. Ne seguì un secondo accordo, entrambi precedenti alla grande crisi del 2008/2009, riguardante la ex Formenti Sessa Aurunca, anch'esso mai realizzato. 

Il ministro per il Mezzogiorno si è detto consapevole che si tratta di una crisi profonda ed antica, ed ha rilevato la necessità di un tavolo istituzionale con i ministeri per lo Sviluppo Economico, l'Economia e le Finanze, e del Lavoro e per il Welfare, di cui si farà promotore in prima persona. 

"Il Ministro De Vincenti ha ascoltato attentamente e dalla viva voce dei lavoratori la questione relativa al bacino di crisi della provincia di Caserta, di cui già gli avevo parlato nelle scorse settimane accogliendo da subito la mia richiesta di un incontro puntualmente avvenuto l'altra sera a Napoli", dichiara la deputata Sgambato che poi aggiunge:

"Già il fatto che ci sia un Ministro per il Mezzogiorno è un dato confrontante ed un segno tangibile dell'attenzione che il Governo riserva al nostro territorio, per cui sono fiduciosa sul buon esito del lavoro istituzionale avviato e destinato a proseguire con la convocazione del tavolo interministeriale che solleciterò già nei prossimi giorni, seguendone gli sviluppi in prima persona ed interfacciandomi con De Vincenti ed i lavoratori tutti del bacino di crisi per una felice e rapida risoluzione della problematica", conclude la parlamentare del Partito Democratico.

Commenta su Facebook