Verso il voto: Pd e Vivere Recale puntano su Argenziano

Dopo la scelta del candidato sindaco, bisognerà formare la lista

Recale - Da diversi mesi, tre formazioni politiche di Recale, il movimento civico “Vivere Recale”, con la leadership di Raffaele Porfidia, il circolo del Partito Democratico, guidato da Michele Lasco, ed il gruppo civico, riunito intorno all’imprenditore Antimo Argenziano, hanno intrapreso un percorso unitario con l’obbiettivo di individuare un programma condiviso e una squadra forte e competente per affrontare i difficili problemi della futura amministrazione di Recale, che si troverà a fare i conti con la crisi senza precedenti che attraversa la cittadina. «Per la prima volta a Recale – commenta Lello Porfidia di “Vivere Recale” - abbiamo affrontato una scadenza elettorale discutendo di contenuti, programmi e idee da mettere in campo per rispondere alle tante esigenze ed emergenze della nostra città. In un clima dominato tradizionalmente da discussioni su nomi, posti in lista e accordi di vario genere, il tavolo di confronto aperto dal Pd e al quale abbiamo partecipato fin dal principio con profonda convinzione, ci ha consentito di elaborare un nutrito pacchetto di proposte di governo praticabili e ben ponderate che potremo arricchire nel confronto con i cittadini. Come “Vivere Recale” - conclude Porfidia - abbiamo sempre rifiutato qualsiasi personalismo, ragionando sempre nella prospettiva di offrire soluzioni positive ai problemi dei cittadini». Nel confronto fra le varie forze che hanno animato il tavolo erano emerse due possibili figure di candidato sindaco alla guida della coalizione, Porfidia di “Vivere Recale” e Argenziano. Il Pd, ritenendo che entrambe le proposte potessero rappresentare tutte le forze impegnate e privilegiando l’obbiettivo di dar vita a una forte compagine, ha rinunciato ad avanzare una propria candidatura per favorire la convergenza su un nome condiviso da tutti. Nella riunione di martedì 31, infine, la scelta unitaria si è indirizzata su Argenziano, cui è stato affidato il compito di guidare la lista di coalizione nella consultazione elettorale. «È stata una decisione importante – ha commentato il segretario dei Giovani Democratici Michele Landolfo – ed è apprezzabile la scelta di “Vivere Recale” di mettere da parte le proprie legittime aspirazioni per favorire la nascita di un soggetto politico forte e unitario che potrà partecipare alla competizione con le idee, la squadra e la forza elettorale necessarie per proporsi alla guida della città e per affrontare con uno spirito nuovo i problemi dei cittadini e dei giovani». Dal canto suo, il candidato sindaco Antimo Argenziano, nel dichiararsi grato e onorato della scelta, ha stimolato tutti a riprendere subito, con impegno ancora maggiore, il lavoro per approfondire il programma, per definire la lista e per coinvolgere nel progetto anche altre forze attive nella città e disposte ad affrontare la sfida di un impegno serio e difficile.

Commenta su Facebook