Accoglienza migranti, Minniti parla dei Cie: "Al massimo ci saranno 1600 posti"

Il ministro in conferenza stampa: "Proporrò strutture piccole, che non c'entrano nulla con quelle del passato"

Roma - Il progetto del governo sui Cie "è quella di piccoli numeri, per non sovraccaricare il territorio con strutture troppo grandi. Parliamo di 1.500/1.600 posti in tutto, in un Paese con 60 milioni di abitanti. Se mi si dice che non si riesce a gestirli mi sembra difficile". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, sottolineando - scrive l'Ansa - che le strutture, chiamate ad ospitare le persone irregolari da respingere, "non avranno nulla a che fare con quelle del passato". "Ne parleremo alla conferenza Stato-Regioni già convocata per il 19 gennaio", ha aggiunto. "Proporrò strutture piccole, che non c'entrano nulla con quelle del passato, con governance trasparente e un potere esterno rispetto alle condizioni di vita all'interno". Il titolare del Viminale ha poi spiegato che esiste "un problema che riguarda il web e è quello che io chiamo il 'malware del terrore'", contro il quale serve una battaglia che "non può essere limitata a un singolo Paese".

Commenta su Facebook