Primarie a Maddaloni, Razzano: "Legalità e trasparenza miei padrini e padroni"

Il candidato: "È terminato il tempo delle vacche grasse o del mercato delle vacche"

Maddaloni - «I miei padrini ed i miei padroni saranno la legalità e la trasparenza». Così Giuseppe Razzano, candidato alle primarie del centrosinistra a Maddaloni, indica la stella polare della sua azione amministrativa. «Tutto sarà incentrato sulla legalità. Non saranno concessi sconti o privilegi ad alcuno. Tutti gli atti saranno attentamente valutati – ha dichiarato ancora - E’ oramai evidente la spaccatura netta tra politica, amministrazione e cittadini ed è quindi necessario riconquistare la fiducia di ogni singolo cittadino con atti chiari e trasparenti. Appena insediato procederò alla Istituzione del Nucleo Anticorruzione e della Trasparenza Amministrativa (NATA) in cui, a costo zero, il Sindaco, membri delle istituzioni, tra cui magistrati e rappresentati delle forze dell’ordine, e semplici cittadini con competenze in materia che ne facciano richiesta, verificheranno la legittimità amministrativa e contabile di ogni atto. Non esiteremo in caso di dubbio o controversia circa qualche atto ad inviare l’intera documentazione all’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) preseduta dal Giudice Cantone per un parere. Ogni singolo atto sarà pubblicato sul sito del comune in maniera completa senza refuso o omissis. La dignità della città e l’onorabilità dei cittadini sono sati già ampiamente calpestati e mortificati. È terminato il tempo delle vacche grasse o del mercato delle vacche».

Commenta su Facebook