Alternanza Scuola-Lavoro, il Ministro Giannini domani a Caserta con la deputata Camilla Sgambato

L'incontro organizzato per un bilancio sulle nuove esperienze e le buone pratiche tra presente e futuro

Caserta - I percorsi innovativi di alternanza tra scuola e lavoro, le esperienze fatte dagli studenti casertani in questo primo anno e le buone pratiche che gli istituti superiori di Terra di Lavoro metteranno in campo nei prossimi mesi saranno al centro del tavolo indetto dall’on. Camilla Sgambato per il pomeriggio di domani nella suggestiva cornice del Belvedere di San Leucio dove, a partire dalle ore 17, è atteso il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini. Moderati dalla giornalista de Il Mattino Nadia Verdile ed introdotti dall’On. Sgambato, dopo i saluti del sindaco della Città di Caserta, Avv. Carlo Marino, e della segretaria regionale del Pd nonchè componente della Commissione Giustizia della Camera, On. Assunta Tartaglione, si susseguiranno quali relatori Giulio Seminara, Responsabile nazionale GD Cultura; Rosanna Purchia, Sovrintendente Fondazione Teatro San Carlo; Luisa Franzese, Direttrice Generale USR Campania; Giuseppe Paolisso, Rettore Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli"; Arturo De Vivo, Pro-Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II; e Lucia Fortini, Assessora all'Istruzione, Politiche Sociali e Sport della Regione Campania. Nell’ambito della diffusione delle Buone Pratiche, interverrannoMauro Nemesio Rossi, Presidente Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del Lavoro; Maria Rosaria Arena, componente del Comitato di Monitoraggio e Valutazione dell’Alternanza Scuola Lavoro presso il Miur, in rappresentanza della Uil Scuola; Raffaele Iervolino , titolare della struttura scolastica Paritaria Iervolino “I Carissimi”; Paquale Orofino, Amministratore Delegato Great Gym Active, e Marco Zigon, Presidente Gruppo Getra Spa; mentre, per gli istituti scolastici superiori di secondo grado, parteciperanno il Liceo Artistico Statale San Leucio di Caserta, l’ISIS “Stefanelli” di Mondragone, l’I.I.S.S. Liceo Scientifico Tecnologico Statale-Agrario-Geometra “Galilei Vetrone” di Benevento, il Liceo Scientifico Statale “Emilio Gino Segrè” di San Cipriano Aversa, l’I.S.I.S.S. Liceo Artistico “Paolo Anania De Luca” di Avellino, il ProfAgri Istituto Professionale per l’Agricoltura di Salerno e l’I.T.C.G. “Manlio Rossi Doria” di Marigliano.

A trarre le conclusioni della tavola rotonda sarà la Ministra dell’Istruzione, Stefani Giannini.

“Finalmente è stato costruito un percorso che consentirà di migliorare l’occupabilità e offrire nuove prospettive ai ragazzi, grazie al passaggio dell’alternanza da sperimentazione a pratica strutturale come previsto dalla Buona Scuola che l’ha resa obbligatoria e universale, senza distinzione tra istituti tecnici, istituti professionali e licei. Dal prossimo anno scolastico, saranno quasi 1,5 milioni gli studenti coinvolti, mentre nell’a.s. 2014/2015 (prima dell’obbligatorietà), il numero totale di studenti  che avevano svolto periodi di alternanza era pari a circa 270mila, e solamente il 42% aveva attivato questo tipo di percorsi. Un salto di impatto e di scala, cui ha fatto fronte uno stanziamento strutturale di 100 milioni l'anno, da ora e per sempre, pari a dieci volte le risorse assegnate prima dell’entrata in vigore della Buona Scuola. In questo primi dodici mesi, il Ministero ha siglato 36 Protocolli d’intesa con musei, aziende, associazioni, per promuovere questi percorsi; sono circa 50, inoltre, gli accordi sottoscritti dagli Uffici scolastici regionali. A breve, saranno siglate intese con grandi aziende nazionali e multinazionali, che si spera diventino anche, per quanto riguarda l’alternanza, degli “esempi positivi” per tutto il settore produttivo. Insieme a Unioncamere, il MIUR ha definito il Registro nazionale per l’alternanza scuola lavoro, il luogo virtuale dove domanda e offerta di Alternanza si possono incontrare. Grazie a questa scelta, oggi, molti ragazzi possono raccontarci le loro esperienze e lo straordinario lavoro che hanno realizzato”, dichiara l’On. Sgambato.

 

Commenta su Facebook