Scritte sul monumento, l'assessore Monaco stigmatizzata gli atti vandalici: "Ripristino immediato"

Il delegato al Decoro urbano interviene dopo il brutto episodio in villa comunale: "Appello a tutti i cittadini affinché diventino parte attiva dei controlli provvedendo a redarguire tutte quelle persone che si rendono protagonisti di atteggiamenti a danno della collettività”

Santa Maria Capua Vetere - “C’è da vergognarsi per quanto accaduto questa notte in villa comunale”. E’ con estrema indignazione che l’assessore al Decoro urbano Virgilio Monaco stigmatizza gli atti vandalici che si sono consumati a danno del monumento ai Garibaldini. Alle prime ore del giorno i custodi dell’area verde hanno allertato le istituzioni competenti per metterli al corrente di quanto rinvenuto: alcune scritte, realizzate con bombolette spray, hanno danneggiato una delle facciate del monumento.

“Questi vandali – ha dichiarato l’assessore Monaco – si sono introdotti all’interno della villa durante le ore notturne ponendo in essere comportamenti che rappresentano un chiaro segnale di una diffusa mancanza di senso civico riconducibili esclusivamente, non ad assenza di regole o dettami istituzionali, bensì a mancanze che sono da circoscrivere a vili atteggiamenti personali e privati di alcuni soggetti. Queste persone ignorano totalmente l’importanza storica del monumento che adesso dovrà essere ripulito, con inevitabili costi per l’Ente, per il ripristino dello stato dei luoghi”.

“I fenomeni di inciviltà sono purtroppo diffusi sul territorio comunale – ha spiegato Monaco – per questo motivo mi sento di lanciare un appello a tutti i cittadini affinché diventino parte attiva dei controlli provvedendo a redarguire tutte quelle persone che si rendono protagonisti di atteggiamenti a danno della collettività”.

Commenta su Facebook