Campania, 9 milioni per le bonifiche. Moronese (M5S): "Che fine hanno fatto?"

Interrogazione della senatrice del Movimento 5 Stelle al Ministro Galletti

Caserta - E' stata presentata dal MoVimento 5 Stelle, al Senato della Repubblica un'interrogazione indirizzata al Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, su probabili mancate bonifiche finanziate dalla Regione Campania per un valore di oltre 9 milioni di euro. Con una delibera di Giunta nel febbraio 2015 modificata poi nel mese di aprile, la Regione Campania aveva destinato 9.120.010,91 euro di fondi europei a numerosi Comuni, per interventi di caratterizzazione, messa in sicurezza e ripristino ambientale delle discariche, adesso il MoVimento 5 Stelle chiede al Ministero se l'utilizzo di quei fondi sia andato a buon fine.

"Con questo atto ispettivo ci rivolgiamo al Ministro per sapere se i fondi programmati per le bonifiche e per le attività di risanamento ambientale, sono effettivamente arrivati ai numerosi Comuni che erano in lista nella delibera regionale, e se le attività siano state realmente effettuate": spiega la portavoce Vilma Moronese capogruppo per il M5S nella commissione Ambiente in Senato, che recentemente aveva già interrogato il Ministro sulla discarica Casone nel Comune di San Tammaro in provincia di Caserta, anch'esso presente nell'elenco dei siti potenzialmente contaminati e dunque da bonificare, della Regione Campania. Moronese poi continua: "Proprio studiando i problemi relativi a quella discarica siamo approdati a questa delibera che stanziava complessivamente 9 milioni di euro, e considerato che lo stesso Comune di San Tammaro non è riuscito ad accedervi (50,000 €), ci chiediamo se questi soldi siano stati utilizzati dagli altri comuni oppure no? Dobbiamo ricordare che stiamo già pagando enormi multe all'Europa, sia per la disastrosa gestione dei rifiuti che per le discariche, se questi fondi risultassero poi non andati a buon fine, ne rischiamo altre, oltre poi al danno principale di non avere risanato l'ambiente".

QUI IL TESTO DELL'INTERROGAZIONE

Commenta su Facebook