Stadio Piccirillo, dal Gladiator arriva la conferma: "Mirra ha preso a cuore la vicenda"

Diversi gli incontri svolti tra la società e il primo cittadino di Santa Maria Capua Vetere

Santa Maria Capua Vetere - Non è tardata ad arrivare la risposta dell’amministrazione comunale alla nuova società del Gladiator in vista del prossimo campionato di serie D. Se da un lato, la società è formata, resta da sciogliere solo il nodo campo sportivo. Dagli uffici di palazzo Lucarelli fanno sapere che ci sono tutte le intenzioni di risolvere quanto prima la grana impianto sportivo “M. Piccirillo” per consentire ai nerazzurri di disputare regolarmente il campionato nella città del Foro. La situazione è stata presa a cuore dal nuovo primo cittadino Antonio Mirra, che si è messo subito in contatto sia con la cordata sammaritana, sia con la famiglia D’Anna. In questi giorni, già ci sono stati vari incontri tra le parti, proprio a testimoniare la volontà comunale di dare una dimora degna ai nerazzurri. L’agibilità parziale dell’impianto ridotta a 300 per il settore locali e 300 per quello ospiti, già è un passo avanti. Nei prossimi giorni seguiranno altri incontri, per definire il tutto, visto che poi spetterà anche alla Commissione di Vigilanza l’ok definitivo, che considerato l’ultimo anno che si è disputata la serie D, stagione 2013/2014, aveva già dato il proprio benestare, a distanza di 2 anni, non ci sono state variazioni all’impianto, quindi non ci saranno grosse difficoltà a rinnovare il tutto.

Commenta su Facebook