Trasparenza e legalità, Pappadia: "Per costruire consensi necessari contenuti"

Il candidato sindaco del centrosinistra sammaritano all'incontro promosso dai vertici del PD a Maddaloni

Maddaloni - “Credo sia il momento di fare chiarezza e dire che per fare amministrazione  occorre ispirarsi a principi di trasparenza e legalità, che non sono concetti astratti ma valori indispensabili per una buona gestione”. Trasparenza, legalità ed efficienza della pubblica amministrazione: sono i questi i temi ancora una volta al centro dell’intervento di Umberto Pappadia, candidato sindaco a Santa Maria Capua Vetere che ieri ha preso parte al convegno “Legalità. L’impegno del PD per Terra di lavoro” tenutosi nella sala Iorio della biblioteca comunale di Maddaloni alla presenza dell’onorevole Camilla Sgambato, il commissario del Pd, Franco Mirabelli, Assunta Tartaglione, segretaria regionale del partito e l’europarlamentare Pina Picierno

“La costruzione del consenso – ha spiegato Pappadia nel suo intervento - deve puntare sui contenuti e sulla credibilità  del progetto e non su scorciatoie o trucchi. Chiedo che il partito  mi sia vicino anche facendo scudo nei confronti di quanti lo lasciano per sperimentare altri percorsi. A chi esce oggi dal Pd per queste operazioni non deve essere consentito di tornare: il Partito democratico non è un tram dal quale si sale e si scende a seconda della convenienza”. Poi un passaggio sulla questione delocalizzazione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere: “La legalità  - ha concluso - deve vestirsi di contenuti e la sua tutela richiede investimenti nella giustizia e quindi nelle strutture giudiziarie ed in particolare nel tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Non si può ipotizzare una sua delocalizzazione: essa comporterebbe una paralisi della giustizia per almeno 4 anni. Non possiamo assolutamente permettere che questo accada”.

Commenta su Facebook