SMCV al voto. Centrosinistra senza candidato: Pd prenda in mano la situazione

"Mi candido o non mi candido? Questo è il problema": riunione in corso a Sant'Erasmo. M5S in piazza con un proprio gazebo. Rino Capitelli avvia il ciclo di incontri. Procede la road map di Mirra

Santa Maria Capua Vetere - Sulle spine gli elettori sammaritani del centrosinistra che, da tempo, attendono di conoscere il nome del candidato sindaco. I lavori dell’interpartitico, però, hanno subito un brusco rallentamento dopo la riunione che si è tenuta venerdì sera. Nicola Leone, rappresentante dei «Socialisti e democratici» nonché riferimento sul territorio del consigliere regionale Gennaro Oliviero, ha ufficialmente ritirato la propria disponibilità alla candidatura. La decisione pare sia scaturita a seguito della netta contrapposizione dell’ex consigliere comunale Gaetano Di Monaco, in rappresentanza del Partito socialista, che si è opposto fin dal primo momento all’ipotesi Leone. Nei giorni scorsi anche Marciano Schettino, in verità mai dato per favorito, ha ritirato la propria disponibilità alla candidatura ma, come se non bastasse, è alto il rischio che la stessa decisione possa essere assunta da Lello Aveta. Quello del giovane avvocato sarebbe l’ultimo dei tre nomi valutati finora dal centrosinistra. E’ possibile, quindi, che nel corso della riunione che si terrà questa mattina presso la sede del Partito democratico, sarà proprio la componente Dem a prendere in mano la situazione. Dopo due mesi di trattative andate a vuoto e con una campagna elettorale che oramai è alle porte, sembra giunto il momento che il Partito democratico alzi i toni della discussione per far seguire una linea che evidentemente, nonostante la firma apposta da tutti ad un recente documento condiviso, non è stata seguita.

Prosegue invece la road map dei candidati delle altre coalizioni. Nella serata di venerdì Rino Capitelli, in rappresentanza del centrodestra, ha tenuto un incontro con gli allievi della palestra «Libertas Varone». L’imprenditore ha anche presentato cinque liste, compresa Forza Italia, che riempiono al momento lo scacchiere della propria coalizione.

Fermento anche tra gli attivisti 5 Stelle: dopo aver individuato in Teresa De Bernardo la candidata sindaco, il meetup «Amici di Beppe Grillo» ha concluso un ciclo di incontri che ha permesso di portare all’ombra dell’Anfiteatro la senatrice Vilma Moronese, i consiglieri regionali Vincenzo Viglione e Tommaso Malerba nonché l’ex presidente dei Medici per l’Ambiente Gaetano Rivezzi. Stamattina gli attivisti saranno in piazza Bovio con un proprio gazebo informativo.

Procede anche la campagna elettorale del candidato sindaco Antonio Mirra. Dopo l’incontro tenuto nel rione Sant’Andrea con i rappresentanti della lista «Uniti per Esistere», nella città del Foro l’ultimo contributo, in ordine cronologico, è stato fornito dal movimento «Terra Libera». «Siamo pronti - hanno spiegato i candidati del movimento che fa capo al consigliere regionale Luigi Bosco - a sederci al tavolo della coalizione per proporre e valutare le linee guida del programma elettorale del candidato sindaco Mirra».

L’area dimuriana, invece, ha annunciato attraverso il portavoce delle associazioni Nicola Cantone che, nei prossimi giorni, le stesse usciranno con un proprio candidato sindaco. Dai rumors provenienti da piazza San Pietro pare si stia stringendo per la candidatura di Mariella Uccella.

 

Commenta su Facebook