SMCV al voto. La bagarre elettorale diventa... social

A pochi mesi dalle elezioni nascono pagine e profili dedicati. La campagna elettorale sammaritana si sposta sul web

Santa Maria Capua Vetere - Dai banchi di Palazzo Lucarelli alla piattaforma «social»: la dialettica politica della città del Foro si sta trasferendo, ogni giorno di più, su luoghi che se da un lato sono molto poco istituzionali dall’altro garantiscono un impatto maggiore con la platea degli elettori. L’entusiasmo dei social network pare si stia diffondendo come un’epidemia tra i pretendenti della prossima competizione elettorale che vedrà la città di Santa Maria Capua Vetere chiamata al rinnovo del consiglio comunale. Anche il commissariamento dell’Ente, diventato ufficiale lo scorso 2 dicembre, ha permesso alle diverse componenti politiche di focalizzare le proprie attenzioni su canali meno ufficiali sfruttando i mesi che separano la caduta dell’amministrazione guidata dall’ex sindaco Biagio Di Muro dalle imminenti consultazioni elettorali. Proprio l’ex primo cittadino, in verità molto restio dall’utilizzo dei social network, ha ricevuto il «battesimo» di Facebook a metà dicembre [Leggi QUI]. Il suo entourage ha deciso di cavalcare anche l’onda del web dopo aver riproposto, poco prima di Natale, la pubblicazione del free press «La freccia nel fianco» attraverso il quale «intendiamo comunicare meglio e in modo più capillare - ha dichiarato Di Muro in occasione dell’incontro avuto con le associazioni per il tradizionale brindisi natalizio - quanto realizzato nei quattro anni e mezzo di mandato». Da pochi giorni, pare per volontà del commissario Michele Campanaro, è stato chiuso l’account social del Comune di Santa Maria Capua Vetere che in pochi anni aveva attirato l’attenzione di oltre 5mila utenti del web.

Alla corsa dei «contatti» social sta partecipando anche il candidato sindaco Rino Capitelli [Leggi QUI]. L’imprenditore, che al momento basa la propria candidatura su quattro liste tra cui quella di Forza Italia, ha lanciato da pochi giorni la propria pagina fan. Al momento, entrambi stanno mantenendo un profilo basso: qualche foto dell’Anfitreatro Campano, altre del teatro Garibaldi, qualche immagine di gruppo e nessuna invettiva ai rivali della prossima competizione elettorale.

A loro si aggiunge chi, candidato al consiglio comunale, ha messo in rete un sito web personale per raccogliere proposte da parte dei cittadini e farle proprie. E’ il caso di Giuseppe Simeone [Leggi QUI] che, con ogni probabilità, potrebbe scegliere una collocazione civica in vista delle elezioni amministrative nonostante la lunga esperienza in Forza Italia.

Chi al web ricorre da tempo è il Movimento 5 Stelle [Leggi QUI] che, proprio ieri sera, ha dato vita ad un nuovo incontro tematico per la stesura del programma elettorale partecipato. Tra i punti all’ordine del giorno anche la programmazione dell’incontro con il commissario prefettizio Michele Campanaro.

Commenta su Facebook