Ambiente. Di Costanzo con Gianpiero Zinzi: "Non siamo solo rifiuti, ma anche terra di qualità"

Il presidente della Provincia commenta l'intervista rilasciata dal consigliere regionale al quotidiano belga La Libre Belgique

Caserta - «E' desolante l'immagine che si ha del nostro territorio all'estero. Dobbiamo lavorare per dimostrare come la provincia di Caserta e la Regione Campania non siano solo terra di camorra, ma anche se non soprattutto, luoghi di cultura dove la qualità è più forte del malaffare. Per questa ragione sostengo a pieno la posizione del consigliere regionale Gianpiero Zinzi che, con lucidità e concretezza ha sottolineato in un’intervista rilasciata al quotidiano belga La Libre Belgique come bisogna impegnarsi a far venir fuori le nostre potenzialità per creare nuove opportunità per tutti e demolire quella visione distorta che si ha di questa terra». Commenta così il presidente della Provincia Angelo Di Costanzo l’intervista rilasciata dal presidente della commissione speciale sulla terra dei fuochi all’importante quotidiano belga. «La nomina di Zinzi a capo della commissione speciale rappresenta garanzia di impegno per Caserta – ha spiegato Di Costanzo – come amministrazione provinciale, in sinergia con Gianpiero, siamo pronti ad affrontare il difficile compito della gestione dell’emergenza rifiuti. Insieme, con il lavoro quotidiano, in breve tempo, puntiamo a ribaltare l’immagine grottesca che il quotidiano belga dà della nostra provincia e della Campania e che il consigliere Zinzi, con responsabilità ha difeso».

Commenta su Facebook