Casapulla. Consulta commercianti, al via la seconda fase

Anna Di Nardo del gruppo 'Casapulla Domani': "Valorizzare il commercio di vicinato, mediante progetti di sviluppo"

Casapulla - Inizia la seconda fase operativa della costituzione della Consulta delle attività commerciali operanti nel comune di Casapulla, proposta dal circolo politico 'Casapulla Domani'. In questi giorni, i rappresentanti dell’associazione hanno distribuito a tutti gli esercenti di Casapulla dei questionari ad hoc. I ‘Question time’ hanno interrogato i commercianti su diversi argomenti, tra cui i possibili punti di forza della posizione strategica del Comune, che si estende in parte sulla Nazionale Appia, traino storico per tutte le attività casertane, e in parte all’interno del paese dove sono presenti altri importanti aziende del settore. Inoltre, sono state richieste opinioni e suggerimenti relative alle funzioni che l’organismo in questione dovrà svolgere a livello istituzionale.

Anna Di Nardo, del gruppo 'Casapulla Domani', ha affermato: "Quello della Consulta è uno dei nostri obiettivi più importanti. Vogliamo valorizzare il commercio di vicinato, mediante progetti di sviluppo; vogliamo diventare l’intermediario pronto e presente con l’amministrazione locale; vogliamo suggerire fondi e iniziative in grado di aiutare tutti gli esercenti casapullesi ad affrontare al meglio questo triste momento storico. La Consulta interesserà e tutelerà tutte le attività presenti sul territorio, a partire dal centro storico e a finire al centro commerciale Apollo, livellando tutti gli esercenti in un unico gruppo compatto, senza nessuna differenza tra commercianti operanti sulla Nazionale e quelli locati all’interno del paese".

Commenta su Facebook