Il commissario prefettizio è troppo 'rigido', nasce il comitato di controllo

Lo scopo dell'organismo è quello di informarsi sui provvedimenti adottati e divulgare le notizie alla collettività

Cervino - È stata ufficializzata lunedì mattina l’istituzione del "Comitato di indirizzo e di controllo sugli atti amministrativi del Comune di Cervino a Gestione Commissariale".

La nascita del Comitato è stata fortemente voluta da buona parte degli ex consiglieri comunali che lamentano la mancata apertura da parte del commissario prefettizio, Maria Luisa Fappiano, posto a capo dell’amministrazione di Cervino dopo il burrascoso declino della legislatura De Lucia. Ippolita Piscitelli in merito commenta: “Siccome il commissario mantiene una linea guida rigida e per niente diversa dall’amministrazione uscente, attraverso il comitato intendiamo mostrarci compatti per chiedere spiegazioni  a fronte dei continui dinieghi e chiusure da parte dell’amministrazione". Tra gli obietti del comitato, come si legge dall’atto costitutivo, emerge l’impegno a mantenere informata la collettività sull’evolversi delle situazioni.

Il Comitato cesserà le sue attività quarantacinque giorni prima delle elezioni comunali previste per il 2014. I componenti del gruppo temporaneo hanno indicato come sede l’Associazione Socio-Culturale Carlo Piscitelli dove periodicamente saranno organizzate riunioni aperte a chiunque voglia avvicinarsi per tenersi informati sulle dinamiche che interessano il comune di Cervino.

tags: Cervino

Commenta su Facebook