Prima tra gli eletti a San Tammaro, l'exploit di Rossella Bovienzo

Con circa 700 preferenza, la giovane tammarese si presenta alla redazione di Interno18

San Tammaro - Le elezioni comunali di San Tammaro passeranno alla storia come quelle delle ‘quote rosa’, visto il grande risultato, in termini di consensi, ottenuto dalle candidate in campo. Forse agevolate dal sistema della doppia preferenza, le donne hanno comunque dimostrato di sapersi accaparrare il consenso popolare. Ma la vera sorpresa di questa competizione è stata la straordinaria affermazione di Rossella Bovienzo. Degno del più esperto politico, il risultato conseguito dalla giovane professionista di San Tammaro, ha lasciato tutti a bocca aperta. Con le sue circa 700 preferenze personali, 696 per la precisione, la poco più che trentenne candidata, ha piacevolmente meravigliato i suoi stessi sostenitori. Figlia di Andrea Bovienzo, decano della politica locale, ha messo in evidenza, fin da subito, la sua ‘vis’ autonoma, proponendosi con una dialettica semplice, diretta e onesta che ha saputo, da sola, rappresentare un valore aggiunto che ha catturato, grazie anche ad un sorriso aperto e pulito, la platea degli indecisi e, soprattutto, dei neo elettori. I giovani infatti, l’hanno scelta come punto di riferimento e come modello di una nuova manifestazione politica, capace di dialogare e farsi portavoce delle loro esigenze.

Ma una così ampia affermazione elettorale non intimidisce affatto la neoeletta: "Questo è il risultato derivante dall’impegno corale di chi ha creduto in me – spiega la candidata di Emiddio Cimmino – ed è anche il frutto del lavoro svolto da mio padre in tanti anni di impegno per questa collettività. Pur avvertendo il peso della responsabilità che deriva da questo risultato, non lo temo affatto perchè, in coscienza, so di dover procedere con grande attenzione per offrire ai miei elettori e a tutta la cittadinanza, l’impegno che mi è richiesto". Una campagna elettorale i cui toni accesi, hanno spronato la Bovienzo a dare il meglio di sé: "La comunità di San Tammaro ha scelto e lo ha fatto in maniera chiara – sottolinea l’avvocato civilista – Il dato elettorale infatti, va letto in maniera ampia. Innanzitutto bisogna riconoscere che è stato premiato il lavoro svolto da Emiddio Cimmino e dalla sua squadra ma, soprattutto, occorre interpretare e dare seguito alla voglia di cambiamento ‘senza se e senza ma’, levatasi a gran voce da tutti gli strati della società tammarese".

Ciò che Rossella Bovienzo pensa per il futuro del suo paese, passa anche per una maggiore interazione con l’Europa: "Sono concorde con il primo cittadino circa la necessità di creare occupazione e di dare slancio alla nostra economia interna e alla nostra società ma questo dobbiamo farlo anche attirando su di noi l’attenzione della Comunità Europea attraverso la presentazione di progetti sostenibili che aumentino il valore del nostro territorio". Insomma, la prima eletta in assoluto in questa competizione elettorale, pur essendo figlia d’arte, sembra avere le idee chiare e le carte in regola per perseguirle. Un volto nuovo, fresco e pulito che, però non deve trarre in inganno i volponi della politica perché, indipendentemente dall’apporto paterno, Rossella, sa cosa vuole per la sua comunità e non difetta certo in capacità di comunicazione: "Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto – conclude la neofita della politica - ma avverto anche l’esigenza di ringraziare fin d’ora Emiddio Cimmino, i miei compagni di viaggio e coloro che la rigidità della legge elettorale, ha tenuto fisicamente fuori dal consiglio comunale ma che, per me, resteranno moralmente al centro della nostra futura e sinergica azione politica per San Tammaro".

Non simpatizza per bandiere politiche e, superando il chiacchiericcio di queste ore, si dichiara aperta alle determinazioni del primo cittadino circa l’assetto della squadra assessorile: "Non ho intenzione di condizionare equilibri che, a quanto pare, hanno dato ottimi risultati. Credo però nella collaborazione finalizzata all’interesse della cittadinanza e sono molto lontana da posizioni personalistiche e auto referenziali. Aspetto con serenità le determinazioni di Emiddio Cimmino che, di certo, saprà ottimizzare la sua squadra". Chiude così Rossella Bovienzo, vera sorpresa di queste elezioni che sarà interessante seguire nella sua evoluzione politica.

Commenta su Facebook