Processo in movimento. Al Garibaldi… per gettare via la maschera

Successo per lo spettacolo diretto dalla psicologa Teresa Perretta

Santa Maria Capua Vetere - Avete presente il Teatro? Quello in cui gli attori salgono su un palcoscenico, indossano una maschera e recitano un copione? Bene, dimenticatelo.

In scena ieri al Teatro Garibaldi, ‘Processo in movimento’, uno spettacolo diretto dalla psicologa, e attrice di teatro Teresa Perretta. Un teatro in cui gli attori salgono sul palcoscenico e si spogliano da ogni condizionamento esterno, fanno un viaggio per gettare via la maschera che indossano per essere ‘semplicemente’ se stessi.

Il teatro è movimento, armonia e padronanza del corpo. Sul palco il corpo di ballo del centro danza 'Le Pleiadi', diretto da Natasha D'Andea e gli attori Alessandro Tebano, Alessio Di Rauso, Fabiana Di Laora, Fausto Bellone, Fiorenza Effe, Giuseppe Maresca, Luigi Maresca, Mike Noto, Rosa Corvino, Sergio Garbarino.

Il trucco a cura di Stefania Gatta. L’essere umano è soggetto ai condizionamenti dell’ambiente in cui vive, i corpi diventano gabbia di ossa che imprigionano sentimenti ed emozioni. Concentrato ad essere per gli altri e non per se stessi, l’essere umano indossa una maschera diversa per ogni occasione. Una visione pirandelliana quella di Teresa Perretta, che dà vita, nel 2012 ad un progetto 'I Teatri del Sé', un viaggio tutt’altro che semplice per scoprire il proprio 'sé autentico' attraverso la tecnica dello Psicodramma Analitico ed elementi di teatro.

Il teatro è finzione? E chi l’ha detto? La realtà è che si recita solo nella vita. E il teatro allora cos’è? Beh, il teatro è verità.

 

Commenta su Facebook